San Michele Extra celebra il suo prodotto di eccellenza, la Verza Michelina. Presentata l’annuale festa nel quartiere veronese che si terrà il 27 e 28 novembre

Festa per il quartiere di San Michele Extra e per il suo prodotto di punta: la Verza Michelina. L’annuale manifestazione che celebra la verza locale e i prodotti della terra si terrà sabato 27 e domenica 28 novembre.

E’ organizzata dalla Settima Circoscrizione del Comune di Verona e dalla Coldiretti, in collaborazione con la World Biodiversity Association (WBA).

Gli appuntamenti e le iniziative sono stati presentati oggi al Mercato Coperto di Campagna Amica Verona dalla vicepresidente di Coldiretti Verona Franca Castellani, dal presidente della settima Circoscrizione del Comune di Verona Carlo Pozzerle, dal consigliere comunale con delega all’agricoltura Daniele Perbellini, dal consigliere della settima circoscrizione e della  World Biodiversity Association (WBA) Giovanni Bombieri e da Kostadinov Tatiana Trandev, nutrizionista dell’UOC SIAN Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della AULSS 9 Scaligera.

Nel fare gli onori di casa, Franca Castellani ha sottolineato:

“Siamo orgogliosi di ospitare la prima giornata della Festa della Verza Michelina e dei prodotti della nostra terra al Mercato Coperto, luogo in cui ogni fine settimana si possono trovare le eccellenze agroalimentari veronesi.

La coltivazione del cavolo-verza denominata Michelina o di San Michele è sempre stata una realtà agricola significativa per il nostro territorio. Nel corso degli anni, la varietà si è diffusa rapidamente anche nel nell’Est veronese e ha ottenuto apprezzamenti per il suo gusto e l’utilizzo in cucina”.

“L’Amministrazione comunale – ha precisato Daniele Perbellini – è molto attenta alla valorizzazione dei prodotti locali e del territorio veronese. Da poco ha costituito la consulta comunale dell’agricoltura con tutte le Associazioni di categoria ed enti che operano nel settore primario per valorizzare e dar voce all’agricoltura scaligera che nel solo Comune di Verona conta più di 12 mila ettari e 1220 aziende”.

“In questo momento difficile per la pandemia – ha evidenziato Carlo Pozzerle – abbiamo organizzato l’annuale manifestazione all’aperto così da coinvolgere i cittadini per movimentare la propria piazza in un giorno di festa, ma anche di conoscenza le varie realtà agricole di San Michele e Porto San Pancrazio. Abbiamo poi organizzato nella sala consiliare della Circoscrizione un incontro con la partecipazione di esperti, in cui saranno approfonditi i temi legati ai prodotti del territorio e di stagione e all’agricoltura sostenibile”.

“L’anno scorso non abbiamo potuto organizzare la festa per la pandemia – ha detto Giovanni Bombieri – per cui quest’anno abbiamo deciso di farla durare due giorni, anziché un giorno, coinvolgendo le aziende agricole tramite Coldiretti. Il primo giorno la manifestazione si svolgerà al Mercato Coperto e domenica in quartiere. Sono stati coinvolti anche i bambini con laboratori e con la WBA gli studenti dell’Istituto Copernico-Pasoli in due seminari sul recupero della plastica e sul bosco”.

La nutrizionista Kostadinov Tatiana Trandev ha illustrato i benefici della Verza Michelina evidenziando:

“Tipica del periodo autunno-invernale, la verza è un tipo di verdura molto presente nella cucina regionale italiana. Ricca di micronutrienti, di acqua e di fibra, l’ortaggio rappresenta un utile alleato al mantenimento di un buono stato di salute in questa stagione. Per mantenere inalterata la presenza della vitamina C, è preferibile consumarla cruda o con una cottura veloce. La verza è saziante e poco calorica”.

La Verza Michelina è un ortaggio autoctono e gli agricoltori locali ancora oggi selezionano annualmente il seme, lo mettono a dimora a fine primavera in appositi semenzai, trapiantano la piantina entro la prima metà di agosto e raccolgono la verza in pieno inverno. Nel 2002 è stata iscritta nel Registro Nazionale Sementi come varietà a sé stante, affidandone la conservazione in purezza alla ditta Orticola Esasem di Casaleone, operante in campo sementiero.


Programma

Sabato 27 novembre la prima iniziativa si aprirà alle 8.30 al Mercato Coperto di Campagna Amica di Verona con gli stand delle aziende del quartiere e a seguire la degustazione di piatti a base di Verza Michelina a cura del cuoco contadino di San Michele Extra Sebastiano Poli. L’evento sarà accompagnato da un quartetto musicale.

Domenica 28, oltre all’esposizione di prodotti del territorio, tra cui la Verza Michelina, saranno organizzati dei laboratori didattici e dimostrazioni di lavori antichi a cura delle Fattorie Didattiche di Coldiretti Verona. A partire dalle 12.15 si potranno degustare piatti a base di Verza Michelina preparati dall’Associazione Carnevale di Porto San Pancrazio.

Alle 10.15, nella sala della Circoscrizione, si terrà un incontro su sostenibilità e territorio. Interverranno il responsabile del settore ortofrutta di Coldiretti Verona Giorgio Girardi che parlerà dei prodotti locali e di stagione e Gianfranco Caoduro dell’Associazione WBA che tratterà dell’agricoltura sostenibile. Saranno inoltre presentati alcuni progetti sulla plastic free e su un albero per il futuro a Fondo Frugose realizzati dagli Studenti del Liceo Copernico-Pasoli in collaborazione con WBA, Comune di Verona e Corpo Forestale.

Alle 11.30 si terrà la Santa Messa della Festa del Ringraziamento di Coldiretti nella Chiesa di San Michelangelo Arcangelo al termine della quale saranno benedetti i mezzi agricoli sul piazzale della Chiesa. Successivamente, in Piazza del Popolo a San Michele Extra, si terrà l’inaugurazione della Festa con le Autorità.


 

Nelle foto: i partecipanti alla presentazione e la Verza Michelina

 

 

(Coldiretti Verona)

Please follow and like us