Afghanistan, abbandoni gelidi – Bilanci di pace

Da diversi anni il mese della pace a Treviso vede proposta un’iniziativa particolare. Si chiama “Bilanci di Pace” ed è un’iniziativa giunta al suo 13° anno, proposta dalla Diocesi di Treviso, in particolare da Caritas Tarvisina, Pastorale Sociale e del Lavoro, Centro Missionario, Ufficio Pastorale delle Migrazioni (Migrantes) e il giornale diocesano “La Vita del Popolo”. Vuole essere un’occasione per riflettere e confrontarsi sul perché di tanta sofferenza e ingiustizia, un’occasione per andare alle radici della pace vera.

Questa edizione ha per titolo “Trasformare confini in orizzonti: storie di popoli calpestati da conflitti dimenticati e testimonianze di giovani che si impegnano per la pace”. Tre gli incontri, tutti in streaming: 20 e 27 gennaio, e 3 febbraio.

  • Giovedì 20 gennaio 2022 ore 20.30 | “AFGHANISTAN: abbandoni gelidi”
    Storia di un popolo calpestato e abbandonato a sé stesso. Storia di ieri e di oggi
    Intervento di Alessandra Morelli, già delegata UNHCR; testimonianza di Amin Wahidi, regista afghano, residente a Milano
  • Giovedì 27 gennaio 2022 ore 20.30 | “ETIOPIA ed ERITREA: silenzi assordanti”
    Lettura geopolitica di un conflitto dimenticato
    Intervento di Paolo Lambruschi, giornalista di “Avvenire”; testimonianza di Getahun Tamrat, 36 anni, di padre eritreo e di madre etiope, cittadino italiano dal 2010, attualmente residente in Inghilterra
  • Giovedì 3 febbraio 2022 ore 20.00 | “IRAQ: sogni di pace”
    Voci di giovani che sognano e si impegnano per la pace: vivere in paesi di guerra
    Testimonianze di Hakam Anas Zariri, giovane musicista musulmano di Mosul e di Rashel Natheer Marzina, giovane cristiana di Qaraqos

Gli incontri si potranno seguire, in diretta, tra gli altri, sul canale YouTube della Caritas tarvisina. A questo link la diretta del 20 gennaio

Share on Facebook

Facebook

Tweet about this on Twitter

Twitter

Email this to someone

email

Print this page

Print

(Diocesi di Treviso)

Please follow and like us