Cambio di residenza: dal 1° febbraio attiva la procedura on-line

Dal 1° febbraio al via il cambio di residenza online. Il Comune di Venezia è tra i primi comuni italiani ad aderire alla sperimentazione.

Si tratta di una prima fase di applicazione, che durerà circa due mesi, al termine della quale il servizio verrà gradualmente esteso a tutti i comuni italiani.

La nuova modalità consentirà ai cittadini di effettuare la richiesta del cambio di residenza per il trasferimento da un qualsiasi comune italiano o dall’estero per i cittadini italiani iscritti all’AIRE, a uno dei Comuni coinvolti e il cambio di abitazione nell’ambito del proprio Comune.

Il servizio “Richiedi un cambio di Residenza”  messo a disposizione dal Ministero dell’Interno è raggiungibile accedendo al portale DIME del Comune di Venezia alla voce “cambio di residenza” o direttamente al portale A.N.P.R. https://www.anagrafenazionale.interno.it/ con una delle credenziali previste: 

  • SPID, Identità Digitale; 
  • CNS, Carta Nazionale dei Servizi; 
  • CIE, Carta d’Identità Elettronica.

Il servizio è disponibile per le seguenti dichiarazioni di residenza: 

  • cambio di residenza da un comune italiano verso il Comune di Venezia;  
  • cambio di residenza all’interno del Comune di Venezia;  
  • rientro nel Comune di Venezia di cittadini AIRE. 

Lo scorso 18 gennaio 2022, si è completato il percorso che ha portato tutti i Comuni italiani dentro l’Anagrafe nazionale: i dati di 67 milioni di italiani sono ora in una banca dati unica, sicura e digitale. I cittadini residenti nei 7.903 Comuni del Paese e quelli all’estero iscritti all’AIRE possono verificare e chiedere l’eventuale correzione dei propri dati anagrafici online.

“Abbiamo aderito volentieri a questa sperimentazione – commenta l’assessore ai servizi al cittadino Laura Besio –  che rispecchia l’accelerazione voluta dal sindaco Luigi Brugnaro sulla digitalizzazione e l’innovazione della Pubblica amministrazione. L’obiettivo è di trovare risposta alle proprie necessità, senza doversi scomodare per raggiungere gli uffici comunali. Una modalità che, in tempi di pandemia, si rivela ancora più preziosa. Ringrazio tutto il personale della Direzione Servizi al Cittadino e del supporto informatico per l’impegno profuso. La necessità di abbattere le distanze nel dialogo con i cittadini è una delle carte vincenti del servizio multi-point di DiMe e del contact center 041.041 – ricorda Besio. La Piattaforma DiMe è in grado attualmente di erogare online 80 diversi servizi, tra i quali certificati anagrafici, richieste di appuntamenti con gli uffici, iscrizioni alle scuole materne, al trasporto scolastico, al servizio allerta maree, richieste di pratiche edilizie, pagamento di multe, calcolo e pagamento di imposte. È stata creata grazie al supporto di Venis S.p.A. (la società in house del Comune e della Città metropolitana di Venezia che si occupa del Sistema Informativo e della Rete di Telecomunicazioni della città) con il finanziamento del PON 2014-2020”.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us