Comunicato stampa: dal 22 gennaio scatta il livello di allerta rosso per l’inquinamento atmosferico

Come comunicato da Arpav, da sabato 22 gennaio scatta il livello di allerta rosso per il contenimento dell’inquinamento atmosferico. Significa che verranno inasprite ulteriormente le misure di limitazione del traffico.

Con il livello di allerta rosso le nuove regole riguardano principalmente i veicoli commerciali: infatti oltre alle limitazioni previste dal livello arancio vengono bloccati per mezza giornata, dalle ore 8:30 alle 12:30, anche i veicoli commerciali Euro5, secondo quanto previsto dalle Ordinanze sindacali n. 28 e 29 del 30/09/2021.

Per gli impianti termici rimane il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (legna, cippato, pellet,…), con classe emissiva inferiore alle “4 stelle” (classificazione dl 186 del 07/11/2017), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo.
Per le combustioni all’aperto le regole non cambiano rispetto ai livelli precedenti, rimane il divieto di combustione all’aperto di piccoli cumuli di residui vegetali derivanti da attività agricole e forestali, divieto di falò e barbecue; divieto di spandimento di liquami zootecnici.

Con l’allerta rossa decadono anche alcune deroghe (t,u,v) – Approfondimento.

Domenica 23 gennaio è prevista anche la prima domenica ecologica dell’anno. All’interno delle mura del ‘500 quindi il traffico sarà bloccato per tutti i veicoli, come da Ordinanza sindacale n. 32 del 15/10/2021, mentre nel resto del territorio comunale si applicheranno le regole dell’allerta rossa. Date le condizioni metereologiche, è molto probabile che il semaforo rosso permanga anche con il bollettino di lunedì.

L’assessora all’ambiente Chiara Gallani afferma: “Era prevedibile questo passaggio al semaforo rosso, la massima allerta possibile sulla qualità della nostra aria. Gran parte della Regione è in fase di sofferenza e l’agglomerato di Padova lo è in particolar modo, dal momento che abbiamo superato per dieci giorni consecutivi i livelli consentiti di concentrazione di PM10. Il semaforo rosso segnala che l’aria è da giorni inquinata oltre il limite e, al di là delle restrizioni, è necessario riflettere sulla situazione perché ciascuno di noi in questi giorni faccia la propria parte: possiamo rinunciare ad usare l’automobile una volta di più, o organizzare un car pooling, o considerare di abbassare di un grado la temperatura in casa o in ufficio. Ricordo il canale Telegram e Gaia, il nuovo assistente virtuale telefonico, dove si possono reperire le informazioni sempre aggiornate sui livelli di inquinamento“.

(Comune di Padova)

Please follow and like us