Un 2021 di accoglienza, incontro e sostegno alimentare: l’assessore Venturini commenta i numeri dell’Emporio solidale di Mestre alla Casa dell’Ospitalità

Una media settimanale di 110 accessi, più di 250 famiglie accolte e quasi 6000 spese distribuite. Questi in sintesi i numeri dell’operato dell’Emporio Solidale di Mestre alla Casa dell’Ospitalità durante l’anno che si è appena concluso. Un anno segnato dalla pandemia che ha visto aumentare il numero di famiglie in difficoltà.

La Fondazione di via Santa Maria dei Battuti è dal 2018 luogo di accoglienza e di incontro per i nuclei familiari che versano in condizioni di povertà economica e di disagio alimentare, operando in sinergia con la Direzione alla Coesione Sociale e con il Servizio Pronto Intervento Sociale del Comune di Venezia. Grazie al lavoro e alla disponibilità dei volontari e del personale della Fondazione si garantiscono tre giorni di apertura, dando la possibilità ad ogni famiglia di fare la spesa almeno una volta a settimana.

“L’Emporio Solidale non è solo luogo di assistenza, ma anche di costruzione di relazioni e di aggregazione per la città – commenta l’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini – Desidero ringraziare la presidente, la Fondazione e tutti i volontari che credono fermamente in questo progetto e lavorano in sinergia con gli assistenti sociali del Comune. La collaborazione tra le istituzioni e il mondo del volontariato è fondamentale per rispondere ai bisogni di tutti i cittadini, soprattutto in un momento storico come questo”.

“L’Emporio Solidale vuole essere una risposta puntuale, dedicata e delicata alle sempre crescenti necessità delle famiglie del nostro territorio che si ritrovano ad affrontare situazioni di disagio e necessitano di un supporto alla spesa, in particolare in questo lungo periodo di crisi economico-sociale – dichiara Paola Bonetti, presidente della Fondazione Casa dell’Ospitalità – Tutti i giorni nel nostro emporio mettiamo a disposizione frutta e verdura, pane fresco recuperato da alcune realtà territoriali che donano le eccedenze della loro produzione, prodotti di igiene della persona e della casa, in un’ottica di percorso educativo ad una spesa consapevole, non solo di prodotti a lunga conservazione o emergenziali”. L’Emporio è alla continua ricerca di realtà del mondo profit e non profit che desiderino collaborare, affinché il servizio possa continuare ad essere non solo distribuzione di generi alimentari ma, e soprattutto, un luogo dove chi entra possa essere sempre ascoltato, accolto e sostenuto”.

Nel corso dell’anno, sono state distribuite quasi un centinaio di borse spesa di emergenza come risposta immediata alle necessità dei nuclei non ancora in carico ai servizi territoriali e sono stati attivati diversi progetti per le famiglie accolte: dalla fornitura gratuita di mascherine alla consegna di materiale scolastico, senza tralasciare la distribuzione di doni ai più piccini durante le Festività grazie alla collaborazione con un negozio di giocattoli del centro di Mestre.

Per contribuire alle attività dell’Emporio è possibile scrivere una mail a: emporiosolidale@casaospitalita.it Oppure contattare la struttura telefonicamente ai numeri: 041/958409 (fisso) – 3917054934 (mobile).

E’ inoltre disponibile un conto corrente bancario per le donazioni IBAN: IT82Z0306909606100000133458

(Comune di Venezia)

Please follow and like us