Commercio, firmato l’accordo di partenariato tra Comune e associazioni di categoria per la costituzione della Polarità di Lido e Pellestrina

É stato firmato nel pomeriggio, nella sede della Municipalità di Lido Pellestrina, l’accordo di partenariato per costituire il distretto urbano del commercio “Polarità di Lido e Pellestrina”. A sottoscrivere l’intesa, di durata triennale, il Comune di Venezia nel ruolo di partner capofila, le principali associazioni di categoria tra le quali Confartigianato, Confcommercio Ascom e Confesercenti, e numerose attività commerciali del territorio.

A rappresentare l’Amministrazione comunale c’erano l’assessore al Commercio e alle Attività produttive, Sebastiano Costalonga, e quello al Bilancio e Società partecipate Michele Zuin. Presente anche il presidente della Municipalità Lido Pellestrina, Emilio Guberti.

“L’obiettivo del mio mandato è salvaguardare e far crescere il commercio in tutte le sue forme – ha detto l’assessore Costalonga – Il Lido di Venezia e Pellestrina sono due perle della nostra città e la nascita della Polarità è una conseguenza naturale del percorso che abbiamo intrapreso con il Distretto. La sinergia con le associazioni di categoria e, soprattutto, con quelle presenti in loco ci permetterà di trovare soluzioni per la riqualificazione urbana, lo sviluppo di una mobilità sostenibile, tutelare l’arredo e il decoro urbano. Fare network tra le realtà commerciali, il tessuto sociale e le varie associazioni – ha concluso Costalonga- è il primo passo per creare una progettualità di lungo periodo e di largo respiro.

La Polarità di Lido e Pellestrina nasce dopo aver consolidato, negli ultimi anni, alcune buone pratiche di collaborazione tra Comune, associazioni territoriali e di commercianti, nella gestione di eventi locali importanti, tra i quali Lido in Love, la Sensa e l’Isola del Natale.

L’intento è quello di avviare progetti allo scopo di promuovere e salvaguardare il commercio in tutte le sue forme, assicurando particolare attenzione al rispetto dei principi di sviluppo sostenibile e alla tutela del territorio e delle tradizioni locali. Il tutto attraverso un programma di azioni definito “progetto di distretto”. 

Tra gli impegni delle parti firmatarie, c’è poi quello di promuovere misure di politica attiva di sviluppo del settore commercio, nell’ambito dei centri storici e urbani, previste dalla legge regionale 28 dicembre 2012, n.50, “Politiche per lo sviluppo del sistema commerciale nella Regione del Veneto”, e in particolare:

  • favorire accordi volontari per il coordinamento degli orari di apertura delle attività economiche, anche di tipo sperimentale, per rispondere a specifiche esigenze di mercato nonché dei tempi di vita e lavoro dei cittadini;
  • sottoscrivere convenzioni con le associazioni dei proprietari immobiliari per ricercare e introdurre modelli contrattuali sperimentali volti a favorire il riuso anche temporaneo di spazi commerciali sfitti;
  • introdurre, compatibilmente con gli equilibri di bilancio, da parte del Comune di Venezia, misure di fiscalità di vantaggio, prevedendo agevolazioni per le iniziative promosse dal Distretto. 

Prevista anche la creazione e divulgazione della Lido Card, richiesta dalle associazioni dei commercianti, che mira a garantire un circuito sinergico tra le attività dell’isola e gli utenti finali, con vantaggi e sconti.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us