La Giunta approva l’esenzione del pagamento della tariffa per l’uso dei pontili destinati al trasporto pubblico non di linea per il 2020-2021 e la riduzione al 50% per il 2022

La Giunta comunale, riunitasi ieri, ha approvato la delibera con la quale si stabilisce, per le sole annualità 2020 e 2021, l’esenzione dal pagamento della tariffa per l’uso dei pontili destinati al trasporto pubblico non di linea, così come stabilito dalla deliberazione della Giunta n. 52/2016, e l’applicazione, per il 2022, di una tariffa ridotta del 50%.

Nello specifico infatti, l’accordo prevede che sarà possibile godere delle agevolazioni a condizione che:

  1. i soggetti interessati si obblighino ad effettuare i pagamenti pregressi in un arco temporale massimo di 10 anni con versamento di rate trimestrali di cui la prima da versarsi all’atto della sottoscrizione di un apposito accordo transattivo;
  2. il versamento di una rata minima trimestrale pari ad euro 1.000;
  3. il numero delle rate concedibili sia correlato all’importo del debito prevedendo che per ogni 10.000 euro di debito siano concedibili massimo 10 rate, fermo restando il vincolo di massimo 120 rate;
  4. vi sia l’obbligo degli stessi operatori alla rinuncia di ogni azione di rivalsa e/o di ogni tipologia di contenzioso legale (civile, amministrativo, tributario) in tale materia per il dovuto a tutto il 31.12.2022 e la rinuncia espressa a non attivare qualsiasi tipo di contenzioso per il futuro anche una volta cessata, eventualmente, l’attività economica;
  5. per gli operatori che abbiamo un debito tariffario pregresso superiore a € 5.000,00 si preveda che contestualmente alla stipula dell’accordo transattivo sia presentata apposita garanzia fideiussoria a prima richiesta, con garanzie tipiche per cauzioni verso la pubblica amministrazione, rilasciata da istituto di gradimento dell’ente o in alternativa sia rilasciata un’altra forma di garanzia reale sui beni mobili o immobili tra cui l’eventuale ipoteca sui natanti ai sensi e per gli effetti delle previsioni dell’art. 565 e seguenti del codice della navigazione;
  6. che in caso di mancato rispetto dei piani di rateizzazione sia prevista la decadenza del beneficio del termine nonché l’attivazione del c.d. blocco imbarchi.

Infine, chi avesse già pagato regolarmente quanto dovuto per gli anni pregressi potrà comunque godere della riduzione del 50% per l’anno 2022 rinunciando ad attivare qualsiasi tipo di contenzioso.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us