Utilizzo dell’acqua potabile: nuovo provvedimento del 9 luglio

A seguito della dichiarazione dello stato di crisi idrica della Regione Veneto e a causa del perdurare della siccità e delle temperature sopra la media, si rende necessario regolare l’utilizzo dell’acqua dell’acquedotto sul territorio comunale. 
Le recenti piogge che nei giorni scorsi hanno interessato, se pur in modo sparso, il territorio comunale e provinciale, consentono di allentare le misure adottate con l’ordinanza sindacale dell’1 luglio. 
 

Con l’Ordinanza n.47 del 9 luglio 2022 il Sindaco ha disposto fino al 31 agosto 2022, salvo ulteriori provvedimenti,  la limitazione del consumo di acqua potabile ai soli fini domestici e/o igienico-sanitari.

➡️ Vige il divieto di utilizzo dell’acqua dell’acquedotto, dalle ore 6 alle 21, per: 

  • l’irrigazione di orti, giardini e prati ornamentali (consentita solo tra le 21 e le 6 utilizzando tutti gli accorgimenti per minimizzare i quantitativi d’acqua)
  • il lavaggio di mezzi e automobili (salvo impianti autorizzati)
  • il lavaggio di aree cortilizie e piazzali
  • il riempimento di piscine, fontane ornamentali e vasche da giardino
  • per gli usi diversi da quello alimentare domestico e per l’igiene personale

➡️ Attività e servizi esclusi dai divieti

Per ragioni di pubblica utilità, rimangono esclusi dalle limitazioni:

  • i servizi pubblici di igiene urbana
  • gli innaffiamenti dei campi sportivi in terra battuta, in manto erboso e misti, adottando comunque tutti gli accorgimenti per minimizzare i quantitativi di acqua necessari
  • l’irrigazione manuale di fioriere, in area pubblica o aperta al pubblico, utilizzando il quantitativo minimo necessario per il sostentamento delle piante
  • le fontanelle pubbliche che consentono l’idratazione gratuita a cittadini e turisti
  • le fontane dotate di apparati per il ricircolo dell’acqua e gli specchi d’acqua, alimentati artificialmente, con presenza di flora e fauna oggetto di tutela
  • le attività iscritte alle categorie di appartenenza in agricoltura, floricoltura e zootecnia
  • le attività regolarmente autorizzate per le quali l’utilizzo di acqua potabile avvenga in conformità ai limiti previsti dalle autorizzazioni stesse

 ➡️ Per i trasgressori sono previste sanzioni fino a 500 euro

 ➡️ Per alcuni consigli utili a utilizzare meglio l’acqua e ridurne gli sprechi clicca qui


Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2022

(Comune di Verona)

Please follow and like us