Pace e ambiente: oggi l’incontro “Insieme per la pace nel mondo”

Si è svolto oggi a Roma e in modalità online l’incontro “Insieme per la pace nel mondo – La Giornata internazionale della Pace”, organizzato dall’Ufficio Italia del Parlamento europeo, Remind Filiera immobiliare e l’Osservatorio per la cura della casa comune. Per il Comune di Venezia è intervenuta l’assessore comunale al Patrimonio.

Remind Filiera Immobiliare è un’associazione che rappresenta organismi, operatori, imprenditori, manager e professionisti che contribuiscono al benessere delle persone negli spazi, luoghi e territori in cui vivono e operano. A questo scopo l’associazione riunisce i componenti dei settori produttivi della filiera immobiliare che agiscono perseguendo buone pratiche a sostegno dell’economia italiana. Remind è integrativa alle realtà già presenti, coinvolge e mette insieme i singoli attori e portatori di interessi specifici, per condividere e porre in essere una visione di sistema. L’Osservatorio per la cura della casa comune ha invece come obiettivo mappare, osservare e narrare le attività di sviluppo economico e di messa in sicurezza del Paese, ponendo al centro il rapporto tra gli esseri umani e la Terra.

Per questo durante il convegno si è parlato di pace e sostenibilità ambientale, alla luce dell’attuale situazione internazionale: negli ultimi anni si sono succedute, con alcuni intervalli, diverse crisi economiche e sociali – hanno spiegato gli organizzatori – sino ad arrivare agli stati di emergenza per la pandemia e per la guerra. E’ stato quindi attivato un percorso di incontri per andare oltre le crisi, con il traguardo simbolico del 21 settembre 2022, ovvero oggi, in cui celebrare la “Giornata Internazionale della Pace”, in collaborazione con l’Ufficio Italia del Parlamento europeo. I relatori hanno spiegato che questo traguardo costituisce però anche un nuovo punto di partenza per condividere idee e spunti per lo sviluppo sostenibile e la messa in sicurezza del Paese, in una visione di benessere integrale, universalità dei diritti e di testimonianza di valori.

“Siamo convinti – ha precisato il presidente Remind, Paolo Crisafi – che le persone che portano avanti le buone pratiche siano anche ambasciatori di un messaggio universale di pace e di speranza, per superare concretamente, insieme, le emergenze e i problemi quotidiani. Solo alimentando le strade della pace si potranno costruire le fondamenta per un presente e futuro migliore.”

I rappresentanti dei Comuni di Cagliari, Genova, Milano, Parma, Treviso, Venezia, Torino, Firenze, Spoleto, L’Aquila, Messina, Palermo, Procida, intervenuti in mattinata, hanno affrontato i temi della nuova cultura dell’abitare e del vivere e operare nelle città. Per il Comune di Venezia, in particolare, è stato illustrato il programma legato a “Venezia capitale mondiale della sostenibilità”, nell’ottica di un complessivo miglioramento della qualità della vita dei cittadini e ponendo al centro la sostenibilità economica, culturale sociale e ambientale del territorio.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us