Comunicato stampa: l’anagrafe di Padova nell’Anpr

L’anagrafe padovana è pienamente inserita nel sistema Anpr (Anagrafe nazionale popolazione residente), la banca dati nazionale nella quale confluiranno progressivamente le anagrafi comunali.
La migrazione è stata completata tra il 13 e il 14 giugno scorso e ha comportato una sospensione del servizio al pubblico.

«Il team composto da Sit e Servizi Demografici ha lavorato molto bene, meritando anche i complimenti del Ministero – sottolinea l’assessora Francesca Benciolini – Per completare il passaggio erano previsti due giorni di sospensione del servizio al pubblico. Il gruppo di lavoro ha scelto, con grande senso di responsabilità e rispetto nei confronti dei cittadini, di effettuare la migrazione tra il 13 e il 14 giugno. In questo modo si è evitato un giorno di chiusura, visto che per la festa di Sant’Antonio gli uffici sarebbero stati comunque chiusi al pubblico».
La chiusura del 14 giugno è stata dunque dovuta a un necessario fermo tecnico: «Ci dispiace per i disagi per l’utenza – prosegue l’assessora Benciolini – Ma ci siamo mossi per limitarli il più possibile. Ringrazio il team per la qualità del lavoro svolto, di grande qualità e che permetterà a tutti i padovani di usufruire di un servizio all’avanguardia, ma anche per lo spirito di servizio che ha portato tutti a lavorare in un giorno festivo per limitare per quanto possibile i disagi all’utenza».

Anpr è una banca e un sistema integrato che consente ai comuni di svolgere i servizi anagrafici,  ma anche di consultare o estrarre dati, monitorare le attività, effettuare statistiche.
L’Anpr consentirà di evitare duplicazioni di comunicazione con le Pubbliche Amministrazioni, garantire maggiore certezza e qualità al dato anagrafico e di semplificare le operazioni di cambio di residenza, emigrazioni, immigrazioni, censimenti.
(Comune di Padova)

Please follow and like us