“Universal Design Week – Venice 2019”: l’assessore Romor al Museo Correr per la conferenza “Universal design per un’architettura accessibile, funzionale e confortevole per tutti”

Proseguono agli appuntamenti della “Universal Design Week – Venice 2019”, la manifestazione ideata e organizzata dall’associazione “Lo spirito di Stella onlus” di Andrea Stella, all’interno del progetto sociale “WoW – Wheels on Waves”, per promuovere l’accessibilità universale e la sua diffusione in campo architettonico, sociale e culturale. Una settimana all’insegna della progettazione “4All” che fino al 6 ottobre proporrà incontri, lezioni e convegni rivolti agli addetti ai lavori, ma anche attività pensate per le scolaresche e per tutti i cittadini, attraverso cui si approfondiranno i 7 principi cardine dell'”Universal Design”: equità, flessibilità, semplicità, percettibilità, tolleranza per l’errore, contenimento dello sforzo fisico, misure e spazi sufficienti.

Questo pomeriggio, al Museo Correr, l’assessore Paolo Romor è intervenuto, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale alla conferenza dal titolo “Universal design per un’architettura accessibile, funzionale e confortevole per tutti”. Al centro dell’incontro la riflessione e il confronto sui temi dell’architettura accessibile, sul ruolo fondamentale della corretta progettazione per garantire il massimo benessere abitativo e per cambiare il volto e la funzione delle città, degli edifici, degli spazi interni.

“Grazie ad Andrea Stella – ha esordito Romor – per aver portato la sua idea nella nostra città e per aver individuato Venezia come un simbolo di apparente difficoltà e inaccessibilità e contemporaneamente di impegno per l’abbattimento delle barriere architettoniche”. L’assessore ha poi ricordato, come sottolineato da Stella nella presentazione della “Universal Design Week – Venice 2019”, che il 70% della superficie del centro storico veneziano è percorribile o in vaporetto o grazie alle rampe sui ponti. “Certo è solo l’inizio – ha sottolineato Romor. Come Amministrazione continueremo a lavorare perché la città sia percorribile da tutti con i mezzi che si preferiscono. Superare i problemi di accessibilità – ha concluso l’assessore – richiede, come mi ha insegnato Andrea Stella, fantasia, innovazione, desiderio di non accontentarsi della prima soluzione che viene in mente, che magari è la più semplice ma non la migliore. Auguro a tutti i partecipanti che questa settimana possa essere occasione per far nascere nuove idee. Venezia vi aspetta anche per l’edizione 2020”.

Venezia, 1 ottobre 2019

(Comune di Venezia)

Please follow and like us