Smog – Gruppo M5S: “Ormai è come l’acqua alta a Venezia, si aspetta che arrivi ma non si fa nulla”

Smog – Gruppo M5S: “Ormai è come l’acqua alta a Venezia, si aspetta che arrivi ma non si fa nulla”

(Arv) Venezia, 27 gen. 2020 – “Ancora giornate senza precipitazioni e le città venete, Padova soprattutto, continuano a soffocare nello smog. La Regione dov’è? Cosa sta facendo, oltre a guardare le previsioni meteo? Ogni volta è la stessa cosa, scatta l’allarme e a malapena si delegano i comuni a prendere qualche provvedimento tampone”.

La denuncia è dei consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, Jacopo Berti, Manuel Brusco, Simone Scarabel ed Erika Baldin, che affermano “ora basta, siamo diventati la regione più inquinata d’Italia, ma come sempre chi ci governa si volta dall’altra parte. Che fine ha fatto il Piano di studio dell’incidenza dei tumori? E’ indispensabile avere un quadro delle patologie causate dall’inquinamento. Certo, significherebbe che qualcuno dovrebbe assumersi delle precise responsabilità e forse è da questo che si vuole scappare”.

“Porteremo nel nostro programma e in Consiglio Regionale la richiesta di un Piano generale per la mobilità sostenibile, per i controlli a tappeto sulle emissioni da riscaldamento e per una vigilanza costante sulle emissioni industriali – assicurano i Pentastellati – Chi inquina lo fa perché sa di poterlo fare, perché sa che le probabilità di incorrere in sanzioni sono minime. Qui non si tratta di fare gli ecologisti militanti, ma di salvare vite”.

“Zaia e i suoi lo sanno bene, ma certi interessi sono più forti”, chiosano Berti, Brusco, Scarabel e Baldin.

/189

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us