Lavoro – Consiglieri FdI: “Le Aziende Venete che lo possono fare in sicurezza riaprono lunedì 27 aprile. Il Governo dia linee guida chiare e precise per la riapertura di tutte le altre”

Lavoro – Consiglieri FdI: “Le Aziende Venete che lo possono fare in sicurezza riaprono lunedì 27 aprile. Il Governo dia linee guida chiare e precise per la riapertura di tutte le altre”

(Arv) Venezia, 24 apr. 2020 – “Durante il Consiglio regionale del Vento tenutosi oggi, abbiamo presentato un ordine del giorno, già annunciato nell’intervento mattutino dal Consigliere Stefano Casali, con il quale abbiamo voluto impegnare la Giunta del Veneto a sollecitare il Governo a far ripartire il maggior numero di aziende già a partire dal 27 aprile”. Con una nota i Consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Andrea Bassi, Stefano Casali, Joe Formaggio, Elena Donazzan e Massimo Giorgetti che aggiungono: “Dopo due mesi di chiusura totale, durante i quali numerose attività a rischio di contagio sono rimaste aperte dimostrando che con le dovute accortezze e nel rispetto delle norme sanitarie, è possibile lavorare tutelando i propri dipendenti e utenti – proseguono i consiglieri – riteniamo, sia ora indispensabile attivarci, per poter ripartire al più presto e in tutta sicurezza. L’azione è stata condivisa anche dai Capigruppo della Lega e della Lista Zaia Presidente, che hanno immediatamente sottoscritto il nostro ordine del giorno”.  “Numerose aziende, oggi chiuse, hanno delle condizioni di lavoro parificabili a quelle che hanno operato anche durante il lockdown, e spesso si sono già munite di tutte le dotazioni necessarie alla protezione dei propri dipendenti. Il Governo le faccia ripartire immediatamente – concludono i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia – mentre per tutte le altre, si sbrighi a scrivere ed emanare le ulteriori linee guida chiare e snelle per riprendere le attività nel più breve tempo possibile. Il prolungarsi ulteriore della chiusura determinerebbe un’agonia e provocherebbe un collasso del tessuto economico, già messo in ginocchio da questa crisi da Covid-19”.

/835

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us