Ambiente – Brusco (M5S): “Traffico di rifiuti: lo diciamo da anni, in Veneto c’è chi si sente impunibile. La nostra regione non sia origine dei traffici nazionali”

Ambiente – Brusco (M5S): “Traffico di rifiuti: lo diciamo da anni, in Veneto c’è chi si sente impunibile. La nostra regione non sia origine dei traffici nazionali”

(Arv) Venezia, 5 mag. 2020 – “Sono testimone oculare del fatto che alcune aziende, spesso sotto falso nome, prendono temporaneamente in affitto i troppi capannoni abbandonati sul nostro territorio, li riempiono di rifiuti proibiti e poi scompaiono”.

Questa la denuncia del consigliere del Movimento 5 Stelle, Manuel Brusco, che osserva: “L’operazione dei carabinieri del Noe comunicata oggi non è che l’ennesima conferma di un sistema purtroppo ben attivo sul nostro territorio. Il fatto che l’origine di questo nuovo caso fosse nella zona di Legnago ci fa capire come anche la provincia di Verona non sia immune”.

“Da anni ribadiamo che la tutela ambientale deve essere al centro dell’intero sistema produttivo e che non deve esistere economia che ponga deroghe a questo principio – ricorda l’esponente Pentastellato –  Questa nuova operazione dimostra che nel nostro territorio trovano origine traffici a livello nazionale, che le ‘terre dei fuochi’ iniziano anche da qui”.

“Chiediamo alla Magistratura di mantenere la massima vigilanza su questi reati, anche attraverso apposite sezioni inquirenti a livello locale – conclude Manuel Brusco –  Nelle istituzioni, noi del Movimento 5 Stelle continuiamo a essere spina nel fianco di chi dà precedenza ai capitali facili rispetto all’ambiente e alla salute”.

/926

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us