A Marghera operazione antidroga congiunta della Polizia locale: in manette due pusher

    Due arresti ed il sequestro di varie dosi di eroina e cocaina pronte per la vendita: questo il bilancio della nuova operazione antidroga condotta ieri pomeriggio, a Marghera, dal Nucleo Operativo, dal Nucleo Cinofilo e dal Nucleo Pronto Impiego del Servizio Sicurezza Urbana della Polizia locale.

    Verso le 18, in piazzale Giovannacci, alcuni agenti, in abito borghese, sono entrati in azione dopo aver osservato una compravendita tra un cinquantaquattrenne di Chioggia e un pusher. L’uomo è stato bloccato poco dopo, a bordo della sua auto, con una dose di eroina: per lui è scattata una sanzione di 450 euro, più il ritiro della patente per 30 giorni, oltre a un “Daspo” dalla zona di Marghera per 48 ore. Lo spacciatore, un cittadino nigeriano di 21 anni, è stato invece inseguito e arrestato: recuperate anche alcune dosi di cocaina che egli aveva gettato all’interno di un giardino privato.

    Quasi in contemporanea, poco lontano, è finito in manette, sempre con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, un altro giovane nigeriano, di 25 anni, sorpreso dagli agenti con addosso 6 involucri di cocaina e 2 di eroina.

    Questa mattina i due spacciatori nigeriani, dopo una notte in cella, sono comparsi davanti al giudice: il venticinquenne è stato condannato a 10 mesi di carcere più 800 euro di multa, il ventunenne a 9 mesi e a 900 euro di multa. Entrambi sono risultati privi di precedenti specifici e nella condizione di richiedenti protezione internazionale.

    Sempre ieri pomeriggio, ancora nella zona di piazzale Giovannacci, è finito nei guai anche un quarantottenne di Conegliano: fermato per un controllo da parte dell’unità cinofila, è stato sorpreso in possesso di  quattro dosi di eroina, appena ricevute da un pusher nigeriano. Per lui sono scattati una sanzione di 450 euro e un “Daspo” urbano da Marghera di 48 ore.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us