ARIA. IL PRIMO DICEMBRE PRESENTAZIONE REPORT NAZIONALE. ARPA VENETO PRESENTE CON I DATI E FOCUS SU VO EUGANEO

AAV, 30.11.2020 – In quest’ultimo anno c’è stata un’intensa attività del Sistema Nazionale delle Agenzie per la Protezione Ambientale, attraverso i Gruppi di Lavoro interagenziali. Le modalità di lavoro da remoto e tramite videoconferenza hanno permesso di realizzare, nell’ambito del Gruppo di Lavoro “Qualità dell’Aria”, cui ARPAV partecipa, numerosi prodotti tra i quali il Rapporto Nazionale Qualità dell’Aria 2019, che sarà presentato martedi 1 dicembre nel canale youtube di Ispra.
https://www.youtube.com/c/IspraVideoStreaming
Il documento contiene, oltre all’analisi dei dati di qualità dell’aria 2019 e dei trend pluriennali a partire dal 2010, anche una valutazione, per regione, degli effetti del lockdown della scorsa primavera sulle concentrazioni degli inquinanti. ARPAV ha partecipato, non solo attraverso la trasmissione degli indicatori di qualità dell’aria, ma anche nella fase di ottimizzazione finale del report, oltre che con un articolo tecnico scientifico dell’Osservatorio Aria sulle attività di controllo qualità delle misure di particolato PM10.
Infine il contributo descrittivo dell’effetto del lockdown in Veneto, il cui resoconto completo è disponibile alla pagina https://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/aria/riferimenti/documenti, è stato arricchito con l’informazione sulla valutazione dei dati di qualità dell’aria, durante il periodo del lockdown, in provincia di Padova, con una particolare attenzione dell’area di Vò Euganeo, comune diventato tristemente famoso, nel febbraio 2020, poiché è stato, insieme a Codogno, il primo focolaio italiano della pandemia di COVID-19. Per maggiori informazioni: https://www.arpa.veneto.it/arpav/chi-e-arpav/file-e-allegati/dap-padova/aria/QA_PD_covid19.pdf

(Arpav)

Please follow and like us