Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, 25 novembre 2020

Programma

11 novembre, ore 21
Teatro Camploy, via Cantarane 32  
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

Malamore, spettacolo teatrale-recital, liberamente tratto da “Ferite a morte” di Serena Dandini. Storie che nascono dalla voce diretta delle vittime finalmente libere, un messaggio di speranza per le tante donne che possono ancora farcela e per i tanti straordinari uomini che ci circondano. Interpreti: le attrici dell’Estravagario Teatro,  Terry Veronesi, voce; Giada Ferrarin, chitarra. Interviene: Virginia Bonfante, avvocata impegnata in varie associazioni e progetti contro la violenza sulle donne.
Promosso da C.U.G. Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata VR, Lions VRGallieno – partner Ass. EWMD Verona e Ass. La Crisalide Lilla. 

13 novembre, ore 14 -17
su piattaforma digitale, Zoom o analoghe

Vite straordinarie. Uomini che narrano le donne: Ebru Timtik, a cura di Davide Rossi; Anna Costanza Baldry, a cura di Alessandro Rigoli; Daphne Caruana Galizia, a cura di Luigi Grimaldi. Il convegno intende divulgare i valori di alcune donne straordinarie impegnatesi per affermare nelle proprie professioni il valore della competenza, della parità, della giustizia anche riparativa, sperimentando direttamente la violenza morale e fisica e la particolare esposizione ad essa delle donna-professioniste. Moderatrice Gessica Todeschi.
Promosso da CPO Ordine Avvocati- Verona.
Riservata ad avvocate e avvocati.

18 novembre, ore 17.30-19.30
Meeting telematico su piattaforma Zoom

Il potere della conoscenza e della resilienza finanziaria. Relatrice: Annamaria Lusardi, docente di Economics and Accountancy, presso la George Washington University e direttore Accademico del Global Financial Literacy Excellence Center.
Promosso dalla Consulta delle Associazioni Femminili di Verona. Nell’ambito del programma Il Futuro Conta, Università di Verona e Regione del Veneto.
Evento in corso di accreditamento. Iscrizioni al link:: https://www.eventbrite.it/e/127295170281

 

18 novembre, ore 20.45
Teatro Camploy
,  via Cantarane 32
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

Oggi è Otello, spettacolo teatrale. Una riflessione, che parte dalla tragedia shakespeariana, sull’amore malato. Il lampo della gelosia e la prigione del sospetto che conducono al femminicidio. In “Oggi è Otello” si crea un parallelismo con il presente per porre il focus sul fenomeno del femminicidio e sulla sua drammatica attualità. Isabella Caserta e Francesco Laruffa – registi e attori, Jana Balkan coordinatrice.
Promosso da Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio. Nell’ambito della rassegna “L’Altro Teatro”.  
 

19 novembre, ore 16 -17.30
su piattaforma digitale, Zoom o analoghe

Quando #iorestoacasa non e’ rassicurante: l’impatto del Covid-19 sulla violenza domestica e possibili vie d’uscita, workshop interattivo in cui i partecipanti condivideranno riflessioni sull’impatto dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 sulla violenza nei confronti delle donne, guidati da due professioniste del settore. Relatrici: Franca Consorte, psicologa, resp. Centro Antiviolenza Legnago Donna; Roberta Siani, psicologa e psicoterapeuta.
Promosso da C.U.G. Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona.
Per iscrizioni e informazioni tel: 045 8122781, mail: comitato.unico.garanzia@aovr.veneto.it

 

 

20 novembre, ore 20.45
Meeting telematico su piattaforma Zoom  

Il coraggio di cambiare, confronto guidato da due coach professioniste su come lo sport può aiutare ad andare incontro a una nuova vita. Nel corso della serata interattiva saranno forniti pratici strumenti per poter intraprendere un cambiamento positivo. Antonella Salemi e Sabrina Schillaci coach professioniste; Serena Banzato psicologa. Sabrina e Serena saranno testimoni di come lo sport le ha aiutate a ricominciare a vivere.
Promosso da Woman Triathlon Italia.
Link per il collegamento su Zoom sul sito: http://www.womantriathlonitalia.it

21 novembre, ore 9.30
Loggia di Frà Giocondo
, Piazza dei Signori
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

I media e la donna, seminario sull’uso del linguaggio e dell’immagine nella comunicazione. Relatori: Gianluca Amadori, Federico Lugoboni, Michela Nicolin, Alice Palumbo.
Promosso da Commissione Pari Opportunità – Provincia di Verona.

21 novembre, ore 21:15
Modus Spazio Cultura,
piazza Orti di Spagna, San Zeno
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

Le Beatrici, spettacolo di Stefano Benni, Teatro A L’Avogaria di Venezia. Una serie di figure storiche e di fantasia a partire dalla Beatrice di Dante che reclamano la loro indipendenza intellettuale ed emancipazione rispetto ai loro uomini così “ingombranti”. Spettacolo del percorso Tu-Donna, promosso da Modus con il sostegno dell’Assessorato Pari Opportunità.
Costi biglietti e prenotazione posti on line su: www.modusverona.it

22 novembre, ore 10-12  

We Run Libere di correre, Virtual Race, la grande gara di solidarietà che unisce uomini e donne in un grande coro contro la violenza sulle donne, quest’anno diventa Virtual Race, e abbraccia tutta l’Italia. Cammina o corri ovunque ti trovi: al parco, sulla ciclabile, intorno a casa o sul tapis roulant! Non importa quanto, non importa dove, importa solo quando.
Promossa da Angels in Run.
Scopri come su www.angelsinrun.it/we-run/

 

24 novembre, ore 19
Meeting telematico su piattaforma Zoom 

La violenza sulle donne nel mondo digitale, tavola rotonda per discutere dei vari aspetti della violenza sulle donne che caratterizzano il mondo web, cyber-security, protezione dei dati, ecc. Relatori esperti nell’ambito fra cui Nicola Turzi e Eleonora Fasoli, avvocati.
Promossa da Verona Professional Women Networking.
Link per il collegamento su Zoom è: https://us02web.zoom.us/j/8714172739

25 novembre, ore 11 – 12.45
diretta streaming pagina Fb Rete “Scuola e Territorio: Educare insieme”

L’amore che non è, incontro rivolto alle scuole veronesi. Introduzione: Sabrina De Santi, avvocata, AIAF. Interventi: Gianpaolo Trevisi, autore del volume “ L’amore che non è“; Elisabetta Sega, a.s. centro antiviolenza Petra del Comune di Verona. Organizzato dall’Istituto Copernico Pasoli, promosso dalla Rete “Scuola e Territorio: Educare insieme” e con il sostegno dell’Assessorato Pari Opportunità.

25 novembre, ore 12.30-15.30
Meeting telematico su piattaforma Zoom 

La valutazione del rischio nella violenza di genere. Il convegno tratterà la valutazione del rischio nei casi di violenza, necessario a fini preventivi e soprattutto per predisporre la tutela delle donne vittime di violenza. Coordinatrice: Emilia Greco, avvocata. Relatrici: Sara Gini, avvocata; Paola Zamboni, Vice Pres. Telefono Rosa.
Promosso da Ve.G.A. e Telefono Rosa.
Link per il collegamento su Zoom: https://us02web.zoom.us/j/85209776038 – ID Zoom 85209776038

25 novembre, ore 15.30
Sala Sorelle Bortolotti, via Trainotti 1
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

La solitudine delle donne non vedenti, conferenza. Partecipanti: L’ufficio di presidenza della sezione uici di Verona e soci; Giuseppa Rologeri, psicologa. Reading “Monna Lisa e il velo“, racconto di e con Michela Pezzani, giornalista del quotidiano l’Arena e scrittrice. Brani dal vivo eseguiti dalla musicista Eugenia Soregaroli, flauto traverso già orchestrale Ente lirico Arena di Verona. La storia vera di una donna non vedente che al museo tattile legge con le mani il dipinto La Gioconda di Leonardo da Vinci, fra gioie, coraggio, volontà e malinconie.
Promossa da Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS

25 novembre, ore 17
in modalità online sui canali UNIVR

Inaugurazione della mostra STOP/Campagna contro l’uso di un linguaggio violento e sessista, presentazione a cura di Olivia Guaraldo, docente di Filosofia Politica.
Promossa dal Comitato Unico di Garanzia dell’Università di Verona.

 

25 novembre, ore 17.30
Loggiato della Gran Guardia,
piazza Bra
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

A Mother di Maschi e Femmine, installazione artistica di Daria Anfelli e Giuliana Urciuoli; riflessioni di Cristina Realini. Nelide Bandello, percussioni; Enrico Terragnoli, chitarra elettrica. Sculture di M. Teresa Padovani. Videoinstallazione Dima e Fiorenzo Zancan. L’installazione è incentrata sul tema dell’educazione al rispetto delle differenze che l’azione materna può contribuire a consolidare rivolgendosi ai maschi e alle femmine. Rispetto significa riconoscimento delle diverse esigenze e delle diverse espressioni e accettazione e valorizzazione reciproche, imprescindibile modalità di prevenzione alla violenza.
Promosso da DIMA Contemporary Art.

25 novembre, ore 20.45
Teatro Camploy
, via Cantarane 32
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

Frammenti di donna, spettacolo con Francesca Botti, Michela Ottolini e Giovanna Scardini; Paolo Marocchio, chitarra elettrica. Tre attrici sul palco, accompagnate da un musicista, discutono della condizione femminile prendendo a prestito le parole della storia, dei grandi classici e delle riflessioni più contemporanee, in un dialogo-monologo che, con diversi registri linguistici, permette  al pubblico di sorridere, emozionarsi e commuoversi, in un’occasione unica di riflessione su un tema così centrale nell’ambito della parità e dei diritti. Scenografie realizzate dalle socie dell’ass. Ad Maiora e Pezze Pazze con la partecipazione di JP RiCu x Joint Project, fb Ad Maiora.
Promosso dall’Assessorato Pari Opportunità.
Iscrizione e prenotazione posti obbligatoria inviando una mail a: pariopportunita@comune.verona.it

26 novembre, ore 18.30
Meeting telematico su piattaforma Zoom 

Camminare insieme per uscire dalla violenza. Il ruolo del Centro Antiviolenza, conferenza. Relatrici: Anna Tantini, Soroptimist Club Verona, mediatrice familiare e penale; Paola Zamboni, Vicepres. Ass. Telefono Rosa Verona.
Promossa da Soroptimist International Club di Verona, Associazione Telefono Rosa di Verona, Fidapa Verona Centro e Fidapa Verona Est.
Informazioni su www.soroptimist.it/club/verona
Link per il collegamento su Zoom è: https://zoom.us/j/96002074081?pwd=UDU0ZG96ZHVtK2lCS1ExQnNzazdYZz09

27 novembre, ore 8.30-12.30
Meeting telematico su piattaforma Zoom

Prendersi cura delle vittime di violenza. Interventi e aspetti psico-giuridici, criminologici e sanitari, conferenza. Relatori: Simone Borile Linguista, Antropologo, Criminologo; Francesca Fornasa, Dir. Radiologia Ospedale San Bonifacio e Breast Unit AULSS9; Rosalba Dall’Olio, Pres. Ostetriche Ordine di Verona; Elisabetta Sega, Centro Antiviolenza P.e.t.r.a. Comune di Verona; Gabriella De Strobel, avvocata. Monica Sommacampagna, scrittrice e giornalista, presenterà il libro “Prendersi cura delle vittime di violenza. Interventi e aspetti psico-giuridici, criminologici e sanitari” di L. Baccaro, S. Camera, M. Semenzato.
Promossa dal Centro Studi criminologici psicoforensi.
Iscrizioni inviare email a: studicriminologicipsicoforensi@gmail.com

 

27 novembre, ore 17
Società Letteraria, Meeting telematico su piattaforma Zoom

La violenza è sistemica – I modi subdoli attraverso cui si perpetua il predominio maschile, convegno pubblico. Relatori: Cristiana De Santis, linguista Università di Bologna; Marco Deriu, Università di Parma Dipartimento di Discipline Umanistiche; Alessia Tuselli, sociologa Università di Trento.
Promosso da Il Filo di Arianna, Consultorio AIED, Circolo della Rosa.

27 novembre, ore 18.30
A.LI.VE.
, piazzetta Sant’Eufemia, 1 
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

Amore deviato verso il possesso, salotto teatral letterario, dall’Otello di Shakespeare con l’attore Edoardo Ribatto e intervento-dialogo col pubblico condotto da Luisa Nadalini, psicoterapeuta. Promosso da A.LI.VE.
Accesso su prenotazione alla mail: segreteria@alivemusica.it o al cell. 366 5233621

15 dicembre, ore 18.30
Seminario telematico su piattaforma Google Meet 

BLAST per un’estetica della violenza: video, documento, realtà, l’incontro verterà su come il tema della violenza sulle donne sia stato affrontato da una selezione di artiste attraverso l’uso del mezzo video. Presentazione in anteprima di un estratto dell’opera di Sofia Borelli, Saturday night walk, 2019. Relatrici: Jessica Bianchera e Marta Ferretti, curatrici del progetto, con la partecipazione dell’artista Sofia Borelli.
Promosso dall’Associazione Culturale Urbs Picta.
Link per il collegamento su Meet è: https://meet.google.com/wvf-bket-ort

Altre iniziative

25 novembre
durante l’orario di apertura, presso tutte le farmacie associate a Federfarma Verona

Progetto MIMOSA, consegna del materiale informativo relativo al progetto di sensibilizzazione  e prevenzione contro la violenza sulle donne.
Promosso da Federfarma Verona

Novembre 2020 – Gennaio 2021
Palestra “NEW ARTS STUDIO”, viale A. Palladio 42
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

Corso gratuito di autodifesa (fisica e psicologica) femminile, il corso, destinato al mondo femminile, si distribuisce su 10 incontri che si tengono il martedì pomeriggio con orario 15–16. Promosso da USACLI Verona.
Per informazioni e iscrizioni chiamare lo 045 8038112 o inviare una mail a presidenza@usaclivr.it.
Il corso è a numero chiuso. 

 

Mostre

18 novembre – 2 dicembre
Facebook 

Non chiamatelo Raptus, mostra. Venti tavole che denunciano la violenza sulle donne, sia fisica che spirituale. Violenza che si esprime con tanti volti, incluso quello della violenza a danno delle lavoratrici o della violenza dei media che utilizzano parole “intrinsecamente giustificative” di atti criminali come: “Uccisa da un raptus”; “Marito abbandonato uccide la moglie”; “Accecato dalla gelosia…”.
Promosso da A.N.T.E.A.S. Coord. Prov. Verona Odv e A.N.T.E.A.S. Punto Famiglia Odv.
Link:
https://www.facebook.com/PuntoFamigliaVerona  
https://www.facebook.com/Anteas-Solidariet%C3%A0-Sociale-103726934837325

 

21-25 novembre, ore 10.30-18.30
Loggiato della Gran Guardia
, piazza Bra
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

“Com’eri vestita?, mostra di abiti e storie di donne vittime di violenza contro il pregiudizio “se l’era cercata”, in collaborazione con Amnesty International per la campagna  #IO LO CHIEDO. Promossa da Ass. Isolina e… e Amnesty International.

Sabato 21, ore 11, sarà presente Tina Marinari, coordinatrice campagne Amnesty Italia. 
 

26-30 novembre, ore 10.30-18
Loggiato della Gran Guardia
, piazza Bra
Sospeso ai sensi del DPCM 25.10.2020

La cura: pensare prima di agire, mostra itinerante con 14 installazioni fotografiche nei luoghi significativi del territorio dell’azienda AULSS 9 Scaligera. Autore Tiziano Zatachetto, ZATAC. Promossa da AULSS 9 Scaligera, U.O.C. Infanzia, Adolescenza, Famiglia e Consultori

Informazioni e contatti

Ufficio Pari Opportunità
tel. 045.8077701 – 8539
email: pariopportunita@comune.verona.it

Dove

  • In streaming on line su canali e piattaforme digitali

Quando

Rimangono confermati tutti gli appuntamenti in streaming on line su canali e piattaforme digitali.
Gli eventi teatrali e le mostre sono sospesi ai sensi dei DPCM del 25.10.2020 e del 03.11.2020

Organizzato da

Promosso dall’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Verona.

In collaborazione con:

CUG ‘Azienda Ospedaliera Uuniversitaria Iintegrata-Verona,AULSS 9 Scaligera, U.O.C. Infanzia, Adolescenza, Famiglia e Consultori, CUG Università di Verona, Rete “Scuola e territorio: EDUCARE insieme”, CPO Ordine degli avvocati di Verona,  Federfarma, AGEC farmacie,Telefono Rosa FIDAPA Verona Centro,  Woman Triathlon Italia,  EWMD Verona,  Soroptimist Club di Verona. Lions VR Gallieno,  Associazione La Crisalide Lilla, Commissione Pari Opportunità Provincia di Verona, MODUS Spazio Cultura, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS,  Centro Studi criminologici psicoforensi, Il Filo di Arianna, Consultorio AIED, Circolo della Rosa Verona, Associazione Culturale Urbs Picta,  Angels in run ASD,  Teatro Scientifico – Teatro laboratorio, USACLI Verona. FIDAPA Verona Est, DIMA Contemporary Art,  Consulta Associazioni Femminili, Isolina e…, Amnesty International, Verona Professional Women Networking, Anteas, A.LI.VE,  Ve.G.A.,  Ad Maiora, Il Melograno.

(Comune di Verona)

Please follow and like us