Comunicato stampa: Ail e Comune di Padova. Il Sindaco Giordani: “Collaborazione per il bene comune”

Il sindaco Sergio Giordani ha incontrato il presidente dell’Ail di Padova Marco Eugenio Brusutti.
Durante l’incontro si è parlato dell’attività dell’Ail, che non si è mai fermata in tempo di Covid, in particolare dell’assistenza domiciliare per portare aiuto ai bambini trapiantati nelle loro case, a tutta l’attività organizzativa e gestionale per sostenere la stessa l’associazione.

Quello che serve oggi è il coraggio di affrontare questo periodo pandemico evitando la frammentazione tra istituzioni e associazioni assistenziali e del volontariato – ha detto il presidente Ai – alle istituzioni chiediamo di ascoltarci, di avere piena partecipazione nelle nostre attività che da 45 anni sostengono il mondo del volontariato e dell’assistenza e di impegnarsi per trovare altri modi di partecipazione, di interesse, di pubblicità, di coinvolgimento per permettere al nostro ente di custodire, coltivare e tramandare il valore dell’aiuto agli altri“.
Il sindaco Giordani ha avuto parole di compiacimento per l’impegno dei volontari impegnati in questi giorni nelle piazze e in generale nell’assistenza. Ha dato la massima disponibilità per collaborare con Ail per realizzare progetti comuni.
Al Sindaco è stato consegnato un cuore realizzato dalle madri di bambini malati di leucemia, il libro del prof. Franco Mandelli, il libro che racconta la vita del prof. Luigi Zanesco e la Stella della solidarietà Ail.

Nei giorni scorsi il presidente Brusutti era stato ricevuto anche dal questore Isabella Fusiello per confermare i consolidati rapporti tra l’associazione e la Questura di Padova, che da decenni collabora attivamente a sostegno degli ammalati della Clinica di oncoematologia pediatrica di Padova.

Nella foto da sx Giuseppe Cavaliere volontario Ail, il sindaco Sergio Giordani, il presidente Ail Marco Eugenio Brusutti

(Comune di Padova)

Please follow and like us