Comunicato stampa: ottenuti i Certificati di prevenzione incendi delle centrali termiche in 66 scuole

Comune di Padova e AcegasApsAmga Servizi energetici hanno concluso l’iter per l’ottenimento del Certificato di prevenzione incendi (Cpi) in 66 scuole. La certificazione è stata ottenuta grazie a una serie mirata di interventi di messa in sicurezza per un totale di circa 300 mila euro investiti. Tutte le scuole della città sono ora più sicure.
 

Una certificazione che garantisce maggior sicurezza nelle scuole

Gli asili e le scuole di Padova sono oggi ancora più sicuri dopo che il Comune, in collaborazione con AcegasApsAmga Servizi energetici (Ase), ha terminato l’iter per l’ottenimento del Certificato di prevenzione incendi (Cpi) delle centrali termiche di 66 strutture scolastiche. La certificazione serve a garantire che qualora si verificasse un incendio all’interno di una centrale termica, questo non abbia alcuna ripercussione sulle persone o su edifici confinanti. Si tratta di un’attestazione di eccellenza, che dimostra quanto sia forte l’attenzione nei confronti della sicurezza nelle strutture scolastiche del territorio: sono infatti pochissime le città italiane ad aver conseguito le certificazioni in tutti gli edifici dedicati alla didattica.
 

L’iter di certificazione e gli interventi di messa in sicurezza

L’iter di certificazione, che ha avuto inizio nell’ottobre del 2019 con le prime fasi di accesso agli atti e studio della documentazione presente, si è sviluppato durante tutto il 2020, durante il quale sono stati realizzati numerosi interventi di messa in sicurezza che hanno poi permesso l’ottenimento dei Cpi per la totalità delle scuole del padovano. Sono state, infatti, realizzate opere di costruzione di pareti ignifughe, riqualificazione degli infissi, spostamento di tubazioni e modifiche sugli impianti elettrici interni alle centrali termiche per una spesa totale di spesa di 300 mila euro. Gli adeguamenti sono stati realizzati mantenendo sempre attivo il servizio di riscaldamento e raffrescamento delle strutture per garantire la totale continuità del servizio. Con questo intervento Padova conferma dunque il proprio impegno a favore della sicurezza di ragazzi e insegnanti e, più in generale, verso un’istruzione accessibile e di qualità, anche nelle infrastrutture.
 

L’assessora alle politiche scolastiche Cristina Piva sottolinea: “Con questi interventi il Comune di Padova, forse uno tra i primi Comuni capoluogo di Provincia del Paese, riesce ad assicurare agli alunni e al personale scolastico la necessaria e dovuta sicurezza indispensabile per una scuola di qualità. Infatti il livello di civiltà di una città si misura sulla capacità di offrire ai propri cittadini più piccoli e giovani edifici scolastici sicuri e accoglienti“.

(Comune di Padova)

Please follow and like us