Coronavirus: Buoni Spesa

Con Deliberazione n.503 del 29 dicembre 2020, il Comune di Verona mette a disposizione Buoni Spesa per sostenere i cittadini privi delle risorse necessarie all’acquisto dei beni di prima necessità e che si trovano in particolari condizioni di difficoltà economica a seguito dell’emergenza COVID-19.

Ai nuclei familiari beneficiari sarà riconosciuto un buono spesa pari ai seguenti valori:

  • euro 160,00 per il nucleo familiare anagrafico costituito da 1 componente
  • euro 220,00 per il nucleo familiare anagrafico costituito da 2 componenti
  • euro 280,00 per il nucleo familiare anagrafico costituito da 3 componenti
  • euro 340,00 per il nucleo familiare anagrafico costituito da 4 componenti
  • euro 400,00 per il nucleo familiare anagrafico costituito da 5 ed oltre componenti

Come si richiedono
Sono previste due modalità distinte di presentazione della domanda per i residenti nel Comune di Verona e per i domiciliati. Ad ogni domanda presentata verrà assegnato un numero identificativo. E’ importante conservare tale numero per poter verificare il proprio posizionamento nella graduatoria che verrà pubblicata sul sito del Comune. L’esito della presentazione della domanda verrà inoltre comunicato tramite e-mail oppure telefonicamente ai riferimenti indicati nella domanda.

Per i residenti
Le domande devono essere presentate esclusivamente on-line al link attivo in questa pagina, dalle ore 9 del 14 gennaio 2021 e fino alle ore 15 del 29 gennaio 2021.

Per informazioni è possibile telefonare al numero verde 800085570 dello Sportello SI (Sportello Integrato Informativo del Sociale) del Comune di Verona nei seguenti orari:

  • il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 15
  • il martedì e il giovedì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 17

Per i domiciliati
I domiciliati dovranno telefonare al numero verde 800085570 dello Sportello SI (Sportello Integrato Informativo del Sociale) del Comune di Verona per richiedere un appuntamento presso lo specifico sportello dedicato. Il richiedente dovrà poi recarsi allo sportello nel giorno e nell’orario prestabilito munito di codice fiscale, di una copia del documento di riconoscimento e della documentazione utile ad attestare la permanenza sul territorio cittadino.

A chi sono destinati
I Buoni Spesa sono destinati a famiglie e a persone singole che abbiano i seguenti requisiti:

  • essere anagraficamente residenti nel Comune di Verona oppure domiciliati nel Comune di Verona per motivi di lavoro, assistenza o grave necessità, adeguatamente documentati, che saranno verificati dai Servizi Sociali. Per i domiciliati residenti in altri Comuni dovrà essere comprovata l’impossibilità a farvi rientro e sottoscritta dichiarazione di impegno a non presentare domanda nel Comune di residenza. I domiciliati dovranno comprovare le ragioni ed il periodo di stabile presenza sul territorio del Comune di Verona.
  • il totale delle entrate di qualsiasi genere e natura (da lavoro, pensione, assegni di mantenimento e quant’altro), anche di sostegno pubblico al reddito comunque denominati (indicativamente: Reddito di Cittadinanza, Pensione di Cittadinanza, Reddito di inclusione (REI), contributi economici comunali, Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (Naspi), Indennità di mobilità, assegno di disoccupazione (ASDI), Disoccupazione agricola, Cassa integrazione guadagni (CIG), BONUS, indennizzi, sussidi, redditi e contributi in denaro, comunque denominati, previsti dai decreti di sostegno al reddito e all’economia, etc.), di tutti i componenti la famiglia anagrafica, compreso il richiedente, come risultante dallo stato famiglia in Anagrafe comunale, riferite al mese precedente alla data di presentazione della domanda non deve essere superiore a:
    • € 780,00 per i nuclei familiari composti da 1 sola persona
    • € 980,00 per i nuclei familiari composti da 2 persone
    • € 1.080,00 per i nuclei familiari composti da 3 persone
    • € 1.180,00 per i nuclei familiari composti da 4 persone
    • € 1.280,00 per i nuclei familiari composti da 5 o più persone
  • il totale del patrimonio mobiliare (c/c bancari e postali, libretti di risparmio, titoli, azioni, obbligazioni, fondi comuni e qualunque altro rapporto finanziario valido ai fini ISEE) di tutti i componenti della famiglia anagrafica, compreso il richiedente, come risultante dallo stato famiglia in Anagrafe comunale, riferito al mese precedente alla data di presentazione della domanda, deve essere di importo non superiore ad euro 2.000,00 con riguardo ad un nucleo familiare composto da una sola persona, incrementato di euro 1.000,00 per ciascun ulteriore componente il nucleo fino ad un massimo di € 5.000,00.
    Nel caso di richieste superiori agli stanziamenti a disposizione, i richiedenti in possesso dei prescritti requisiti saranno ammessi al beneficio sulla base dell’ordine di graduatoria definito alla luce dei criteri approvati con Delibera di Giunta n. 503 del 29 dicembre 2020.
     

Come vengono rilasciati

I buoni spesa vengono rilasciati sulla base della graduatoria definita al termine della raccolta delle domande.
Nel caso di richieste superiori agli stanziamenti a disposizione, i richiedenti in possesso dei prescritti requisiti saranno ammessi al beneficio sulla base dell’ordine di graduatoria definito con i criteri approvati con Delibera di Giunta n. 503 del 29 dicembre 2020. 

Come vengono erogati
Il valore del buono spesa assegnato ad ogni nucleo familiare potrà essere erogato attraverso le seguenti due modalità, a scelta del richiedente (opzione da indicare nel modulo di domanda):

  1. attraverso l’utilizzo di un’apposita APP scaricabile sul proprio smartphone; i beneficiari riceveranno tramite e-mail le indicazioni per scaricare detta APP. Pertanto chi sceglie tale opzione deve essere in possesso di un numero di cellulare, un indirizzo e mail e uno smartphone personali.
  2. mediante carta di pagamento personalizzata che conterrà i dati del beneficiario

Si precisa che la carta di pagamento dovrà essere ritirata su appuntamento presso lo Sportello SI di Vicolo San Domenico n. 13/B, oppure consegnata al domicilio dalla Polizia Municipale e/o da volontari, dotati di tessera di riconoscimento, che si recheranno al domicilio del richiedente. Le tempistiche della consegna delle carte personalizzate dipenderanno dal numero di richieste che verranno presentate.

Il processo per l’utilizzo del buono spesa è il seguente:

  • il beneficiario si reca presso un Esercente che ha aderito all’iniziativa munito del proprio smartphone sul quale ha precedentemente installato l’APP oppure munito della carta personalizzata ed effettua la spesa
  • il commerciante effettuerà la transazione leggendo l’identificativo del buono spesa dall’APP o dalla carta personalizzata del beneficiario e digitando l’importo dovuto
  • l’importo dovuto viene scalato dal buono spesa

Come si utilizzano

  • possono essere utilizzati negli esercizi commerciali cittadini che hanno aderito all’iniziativa, il cui elenco sarà pubblicato a breve sul Portale del Comune di Verona
  • possono essere utilizzati per l’acquisto di generi alimentari (quali pane, pasta,bevande analcoliche, carne, olio, sale , zucchero, frutta, verdura ecc), di prodotti per l’infanzia e beni di prima necessità per l’igiene (quali prodotti essenziali per l’igiene personale e l’alloggio, come sapone, dentifricio, carta igienica, shampoo, detersivi, pannolini, prodotti medicali, farmaci,ecc)
  • NON possono essere utilizzati per l’acquisto di bevande di qualsiasi gradazione alcolica e di tutti gli altri prodotti non destinati agli usi alimentari o di prima necessità (ad es: prodotti di bellezza, prodotti non alimentari per animali, vestiario, giornali e riviste, elettrodomestici, telefoni, ricariche telefoniche, prodotti di cartoleria,oggettistica, etc.)
  • sono personali, ossia utilizzabili solo dal richiedente e non sono trasferibili nè cedibili a terzi
  • non sono rimborsabili
  • non sono convertibili in tutto o in parte in denaro
  • non può essere erogato il resto
  • devono essere utilizzati entro il 30 giugno 2021

Il possessore del Buono Spesa che si recherà presso l’esercizio commerciale aderente all’iniziativa pagherà i generi acquistati con il Buono emesso dal Comune di Verona senza che venga operata alcuna riduzione per spese di commissioni o di qualsiasi altra natura.

Il Comune di Verona effettuerà controlli sulla veridicità delle auto-dichiarazioni rilasciate.
La compilazione della Domanda per l’assegnazione dell’intervento è una autocertificazione e quindi il cittadino che la presenta è consapevole delle responsabilità penali a cui può andare incontro ai sensi delle norme di legge in caso di dichiarazioni mendaci, formazione od uso di atti falsi, nonchè della decadenza dai benefici.
 

Informazioni e contatti


 

Iscriviti al canale Telegram “Comune di Verona“, per ricevere aggiornamenti sui provvedimenti collegati al Coronavirus

Scadenze

29/01/2021  – domande esclusivamente on-line entro il 29 gennaio 2021 ore 15

(Comune di Verona)

Please follow and like us