INCONTRO DELLA DIREZIONE CONFESERCENTI CON IL SOTTOSEGRETARIO PIER PAOLO BARETTA

Ieri sera si è tenuto l’incontro tra i dirigenti Confesercenti Veneto ed il Sottosegretario Baretta. Ospite anche il Presidente della Provincia Fabio Bui.

Durante l’incontro, il Presidente di Confesercenti del Veneto Centrale, Nicola Rossi ha ribadito l’importanza di interventi diretti del Governo a favore delle imprese.

La situazione è drammatica per le piccole imprese. I ristori che abbiamo ricevuto sono importanti ma si tratta di importi limitati rispetto alle perdite che la crisi COVID ha causato alla rete diffusa di imprese. Dobbiamo ragionare sull’effettiva perdita confrontando il fatturato 2019 con 2020 e riteniamo opportuno che vada superata la distinzione tra codici ATECO . Inoltre dobbiamo iniziare a parlare di cosa accadrà nel 2021. C’è un rischio impellente che si giunga ad un punto senza ritorno. Un punto dal quale centinaia di piccole imprese saranno nell’impossibilità di ripartire dopo un anno di chiusura imposta o causata. Un punto dal quale ne uscirà perdente non solo il sistema imprenditoriale ma lo stesso sistema economico e sociale del territorio”.

All’incontro ha partecipato il Presidente della Provincia di Padova Fabio Bui, con il quale nelle scorse settimane avevamo inviato un appello congiunto al Governo. Bui è tornato a sottolineare la necessità di superare il concetto dei ristori come forma di sussistenza e passare al concetto dei rimborsi, riconoscendo alle imprese un concreto e credibile rimborso rispetto alla perdita avuta tra il fatturato del 2019 ed il 2020. Ha anche ribadito come sia assolutamente da superare il tema dei codici ATECO.

Concreto nella risposta il Sottosegretario Pier Paolo Baretta, che ha confermato la possibilità di superare il concetto dei ristori legati al codice ATECO e di lavorare per un riconoscimento dei ristori alle imprese sulla base della perdita nei ricavi semestrali del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

Ha ribadito che il Governo continuerà a sostenere le imprese in rapporto alle situazione epidemiologica. Questo non sarà l’ultimo dei ristori ed avremmo quindi la necessità di confrontarci con gli Enti e la Associazioni per decidere se andare a coperture generalizzate (quindi tutti) oppure su ristori selezionati in termini territoriali e di effettive perdite. Inoltre è giunto il momento di aprire la discussione su come rilanciare il sistema economico.

(Confesercenti Veneto Centrale)

Please follow and like us