PSR. COLDIRETTI VENETO, APERTO IL BANDO PER L’INSEDIAMENTO DEI GIOVANI AGRICOLTORI. DISPONIBILITA’ FINANZIARIA PER ALTRI 250 FUTURI IMPRENDITORI.

PSR. COLDIRETTI VENETO, APERTO IL BANDO PER L’INSEDIAMENTO DEI GIOVANI AGRICOLTORI. DISPONIBILITA’ FINANZIARIA PER ALTRI 250 FUTURI IMPRENDITORI.

PSR. COLDIRETTI VENETO, APERTO IL BANDO PER L’INSEDIAMENTO DEI GIOVANI AGRICOLTORI

DISPONIBILITA’ FINANZIARIA PER ALTRI 250 FUTURI IMPRENDITORI.

9 gennaio 2021 – Sono aperti i termini per la presentazione dei progetti relativi al Pacchetto Giovani nell’ambito delle misure del Programma di Sviluppo Rurale. Lo rende noto Coldiretti Veneto dopo la pubblicazione ufficiale della Dgr 1790/2020 avvenuta ieri sul Bur.

Si tratta dell’ultimo bando che mette a disposizione una dote finanziaria pari a 26,5 milioni di euro totali, 10 milioni per il primo insediamento degli under 40 e 16,5 milioni per gli investimenti aziendali. “L’ultima graduatoria di qualche mese fa ha “laureato” ben 371 neo imprenditori agricoli. “Con queste ulteriori risorse – commenta Alex Vantini delegato regionale dei Giovani Coldiretti – altri 250 agricoltori di nuova generazione potranno portare linfa vitale alla campagna veneta.  Per accedere ai contributi europei – precisa Vantini – occorre seguire un iter e attendere la conferma dell’approvazione del progetto. Dopo l’istruttoria definitiva,  con o senza finanziamento, la scelta di intraprendere nei campi è motivata e decisa. Chi investe in agricoltura è laureato o diplomato anche in discipline diverse dalle scienze agronomiche. Dall’inizio della programma comunitaria, 2015, oltre 3mila giovani sono diventati titolari di impresa per un investimento totale di 280 milioni di euro e una spinta propulsiva manifestata che corrisponde al doppio di quanto previsto dai regolamenti.

Il settore agricolo – sottolinea Vantini – continua a manifestare la centralità nel sistema economico e rappresenta un volano per l’occupazione. Anche durante il lock down nelle serre, tra i vigneti, orti e nelle stalle hanno trovato lavoro 21 mila persone. L’auspicio è che massima attenzione, politica e strategica,  venga riservata alle aziende agricole 4.0 e ad una classe imprenditoriale  – conclude Alex Vantini – portatrice di progetti sostenibili, creativi,  di alta applicazione tecnologica, moderni ma pur sempre in equilibrio con la tradizione e la vocazione del territorio.

(Coldiretti Vicenza)

Please follow and like us