Solidarietà: l’assessore Mar alla consegna delle donazioni raccolte con la “Stella d’Oro di via Verdi”

Un sostegno per l’acquisto di un computer e per affrontare alcune spese di gestione delle attività in favore di Casa Nazareth, realtà che accoglie bambini che vivono situazioni di disagio personale e familiare. È quanto sarà possibile realizzare grazie ai quasi mille euro di contributo raccolti durante la terza edizione della “Stella d’oro di via Verdi”, iniziativa solidale portata avanti durante il periodo natalizio dall’associazione “Via Verdi Viva” con il supporto del Comune di Venezia, nell’ambito della rassegna “Le Città in Festa”. La cerimonia di consegna del totale delle donazioni si è tenuta oggi, giovedì 21 gennaio, nell’area pedonale di via Verdi a Mestre, alla presenza, per l’Amministrazione comunale, dell’assessore alla Promozione del territorio Paola Mar.

Con lei la vicepresidente di Casa Nazareth Nicoletta Maso, Paolo Stevanato di “Via Verdi Viva” e una rappresentanza di commercianti che hanno aderito all’iniziativa. “Siamo molto orgogliosi perchè ancora una volta – ha affermato Mar – si è raggiunto un obiettivo nobile e importante nostante i tempi difficili, grazie anche alla sinergia fra Amminiamministrazione, commercianti di via Verdi e Casa Nazareth. Abbiamo ottenuto un risultato insperato che testimonia ancora una volta che i nostri cittadini hanno un cuore grande e di fronte ad iniziative di solidarietà aderiscono sempre volentieri aiutando a raggiungere lo scopo”.

Anche quest’anno, nonostante le restrizioni dovute al Covid e una partenza in lieve ritardo nell’esposizione della Stella a causa del maltempo, la struttura è stata addobbata con tanti foglietti dorati forniti dai commercianti ai clienti, che li hanno attaccati a testimonianza della loro adesione al progetto di solidarietà. “Dopo aver aiutato nelle scorse edizioni prima la Casa dell’Ospitalità e l’anno successivo la Casa Famiglia San Pio X della Giudecca – hanno spiegato gli organizzatori – anche quest’anno la ‘Stella di via Verdi’ ha portato il suo piccolo contributo alla comunità”.

“L’urgenza alla quale si è voluto dare risposta – hanno aggiunto – è stata quella di Casa Nazareth. Il Covid-19 ha comportato la necessità di utilizzare molto la tecnologia per poter assicurare le attività con i bambini. Il contributo della ‘Stella d’oro’ permetterà l’acquisto di un nuovo computer. Inoltre sarà possibile comprare una consistente quantità di presidi sanitari, come le mascherine per bambini, educatrici e volontari, i gel igienizzanti, le spese di sanificazione quotidiana con prodotti specifici e, non ultimo, gli alimenti utili alle merende quotidiane.”

L’iniziativa, fanno sapere, ha avuto risonanza anche fuori città: un gruppo di mamme del Salese che ha saputo della manifestazione si è impegnata nella raccolta di oltre 500 mascherine che saranno anch’esse donate a Casa Nazareth. Inoltre anche altri negozi di Mestre, non situati in via Verdi, hanno contattato l’associazione per poter dare il loro contributo. 

“Ringrazio ‘Via Verdi Viva’ con Paolo Stevanato per lo sforzo che grazie ai commercianti produce ogni anno – ha aggiunto l’assessore Mar – e mi auguro che insieme si continui, anche con le piccole cose, a creare, come in questo caso, le grandi cose. Il cuore delle persone va sempre oltre a quelle che sono le situazioni difficili e – ha concluso – questa iniziativa ne è la testimonianza”.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us