“Volevo fare la rockstar”, Carmen Consoli torna in tour. A Padova a dicembre 2021

“Mentre i giorni passano, accompagnati dalle note del nuovo disco, sembra tornare piano piano anche la bellezza. E per lanciare il cuore oltre tutti gli ostacoli che da mesi ci mettono alla prova, voglio iniziare a parlare di futuro. Lo faccio insieme a Francesco Barbaro e ai collaboratori di sempre, con i quali da anni condivido tutto e che ho trovato pronti a guardare avanti, a essere ottimisti. Torneremo a stare insieme e lo faremo nei teatri, che sono il posto che abbiamo scelto per presentarvi il mio nuovo lavoro, il luogo ideale per coglierne le sfumature e per ricominciare a condividere le emozioni che la musica porta con sé e che uno spazio così può valorizzare a pieno. In questo tempo, nel quale ci vengono richiesti sacrifici e coraggio, proviamo anche a costruire percorsi di bellezza e di musica. In fondo da sempre io volevo fare la rockstar”.

Arriva da Carmen Consoli il primo grande annuncio per il settore musicale del 2021. Con un post sulle sue pagine social l’artista svela il suo ritorno sulla scena discografica e live il prossimo anno, a distanza di 5 anni dal disco di inediti “L’abitudine di tornare” e a 2 dalla raccolta live “Eco di Sirene”. Carmen torna con “Volevo fare la rockstar”, un nuovo album in primavera e un nuovo tour nei teatri che prenderà il via il prossimo novembre e toccherà il Gran Teatro Geox di Padova l’11 dicembre.

 

Carmen Consoli è stata la prima artista italiana a calcare il palco dello Stadio Olimpico di Roma, l’unica italiana a partecipare in Etiopia alle celebrazioni dell’anniversario della scomparsa di Bob Marley, si è esibita come headliner a Central Park, ha segnato 3 sold out di fila a New York, ha fondato una sua etichetta – Narciso Record – si è ispirata a Verga e alla mitologia, ha portato nelle sue canzoni anche l’arabo e il francese, è stata la prima donna nella lunga storia del Club Tenco a vincere la Targa Tenco come Miglior Album dell’anno con “Elettra” e la prima donna investita del ruolo di Maestro Concertatore per il “Concertone della Notte della Taranta”, è stata nominata Goodwill Ambassador dell’Unicef e Ambasciatrice del “Telefono Rosa”, ha vinto il premio Amnesty Italia per “Mio zio”: la carriera di Carmen Consoli è costellata di primati.

(Zed Live)

Please follow and like us