Centro commerciale a Cassola: vanificati i nostri sforzi

«L’apertura del nuovo centro commerciale a Cassola vanifica tutto lo sforzo fatto in questo periodo da tutti noi (associazioni, amministrazioni e regione) per salvaguardare gli esercizi di vicinato. Ci scontriamo, purtroppo, con realtà che danneggiano tutto il tessuto economico del territorio e la sicurezza delle nostre città».

«Le analisi realizzate in situazioni analoghe dall’Osservatorio Economico di Confesercenti hanno più volte dimostrato che, dove sorge un centro commerciale, fa terra bruciata di tutte le piccole attività intorno, portando con sé danni enormi al tessuto economico fatto di micro e piccole imprese. Per non parlare della desertificazione di un territorio ricco di piccoli centri urbani e storici. Serve un cambio culturale, non basta dire sarà l’ultima opera». Così il presidente di Confesercenti Vicenza, Flavio Convento.

Parallelamente, Convento ricorda le numerose attività portate avanti da Confesercenti Vicenza per la tutela e valorizzazione dei negozi storici: uno dei progetti messi in campo, ad esempio, è durato un interno anno e ha visto la raccolta di una serie di racconti di vita e di commercio, in 10 attività storiche della città di Bassano. «Crediamo nella valorizzazione di queste attività» conclude Convento, «crediamo nella forza delle tradizioni per promuovere il territorio e crediamo nella necessità di offrire servizi, prodotti ed emozioni di qualità».

(Confesercenti Veneto Centrale)

Please follow and like us