Lotta alla droga: la polizia locale arresta un pusher con 70 dosi tra eroina e cocaina

Importante operazione in chiave antidroga da parte dell’unità Nos e delle pattuglie antidegrado della polizia locale nella zona di via Gorizia, a pochi giorni da un’altra operazione denominata “New Entry”.
Nel mirino degli agenti lo spaccio di sostanze stupefacenti ad opera di un’organizzazione criminale che agisce in centro attraverso alcuni individui che stazionano nelle zone più critiche.

“Questa operazione rappresenta un altro tassello volto a garantire la sicurezza ai cittadini – dichiara il sindaco di Vicenza Francesco Rucco – per cui ringrazio tutto il corpo di polizia locale ed il consigliere delegato Nicolò Naclerio, che sono al mio fianco, per quanto stanno facendo nell’azione di contrasto allo spaccio di droga e al degrado in città”.

“Stiamo portando avanti con convinzione questo tipo di interventi – afferma il consigliere delegato alle funzioni di sviluppo di progetti specifici nell’ambito delle politiche per la sicurezza Nicolò Naclerio – perché riteniamo che la droga non faccia altro che nuocere alla salute fino a portare alla morte.
Confidiamo nell’aiuto delle leggi e del legislatore per portare a termine questa battaglia per la vita e per la legalità”.

Nella giornata di venerdì 5 marzo, grazie alle telecamere di videosorveglianza, è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostante stupefacenti, uno straniero di 29 anni le cui iniziali sono J.A..
Seguito dagli agenti fino in viale Milano, è stato trovato in possesso di 35 dosi di cocaina e 33 di eroina, per un peso complessivo di 8 grammi, oltre a 363 euro in contanti.
Lo spacciatore era stato riconosciuto da un vicentino 46enne, acquirente di una dose in via Gorizia, attraverso una foto esibita dagli agenti. L’uomo è stato deferito alla Prefettura e multato per detenzione di sostanza stupefacente, in base al nuovo regolamento comunale, con una sanzione di 400 euro.

Anche giovedì 25 febbraio gli agenti dell’unità Nos hanno sorpreso altri due pusher, entrambi di 24 anni, mentre spacciavano in via Gorizia dopo un primo contatto a Campo Marzo. L’acquirente, un 30enne residente in provincia di Vicenza, aveva appena ceduto una banconota da 20 euro in cambio di una dose di 0,27 grammi di cocaina.

Uno dei due spacciatori, alla vista degli agenti, ha palesemente ingoiato altri involucri che nascondeva nella bocca. I due sono risultati in possesso di 305 euro in banconote di piccolo taglio, di cui 40 euro occultati nei boxer di uno dei due.
Sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, mentre il 30enne è stato deferito e multato di 400 euro.

(Comune di Vicenza)

Please follow and like us