Borsa di studio Simonetta Perazzoli: cerimonia di premiazione

Mercoledì 21 aprile, in Sala Arazzi, si tiene la premiazione della quarta Borsa di studio intitolata alla memoria di Simonetta Perazzoli, Assistente Sociale del Comune di Verona prematuramente scomparsa nel 2011.

La Borsa di studio di 1500 euro rappresenta una “dote” per uno studente che si accinge ad intraprendere la professione di Assistente Sociale, affinché segua la direzione di onestà, senso del dovere ed impegno costanti che hanno contraddistinto il lavoro della dott.ssa Simonetta Perazzoli.

La Borsa di studio è stata assegnata al dott.Thomas Zumerle per la tesi dal titolo Cronicità: esplorazione di un concetto nell’ambito sociale.

 

Durante la cerimonia verrà consegnato un riconoscimento anche alla dott.ssa Ilaria Savoia, che ha presentato la tesi che si è classificata al secondo posto, dal titolo Resilienza come approccio nel sociale e nella vita.

Le due tesi fanno emergere degli aspetti del ruolo del Servizio Sociale che in questo periodo possono divenire utili strumenti di lavoro e di benessere personale e sociale: riscoprendo e implementando il ruolo di Advocacy e “promotore di risorse”, l’assistente sociale diventa quel professionista in grado di operare a fianco delle persone per sostenerle nel fronteggiare il periodo di crisi e per dare loro voce, in modo che le politiche sociali accolgano i reali bisogni della popolazione.

In particolare il 2020 ha rappresentato per i Servizi Sociali una grande sfida: rispondere alle aumentate richieste di aiuto, non solo economico, da parte dei cittadini a fronte di accessi limitati agli uffici, smart working, chiusura di servizi diurni per anziani e minori.
Oltre ad aver continuato a dare l’aiuto materiale necessario alle famiglie (circa 1.730 famiglie assistite economicamente nel 2020) si sono cercate soluzioni nuove per continuare a dare supporto a casa ai bambini più in difficoltà, per stare ancora vicini agli anziani soli con progetti di ascolto telefonico e di portierato sociale, per dare aiuto agli anziani colpiti dal Covid con un servizio di assistenza domiciliare a loro dedicato.
 


 

Fino al 20 dicembre 2019 è possibile  partecipare alla quarta edizione della Borsa di Studio “Simonetta Perazzoli”, dedicata alla memoria dell’assistente sociale del Comune di Verona prematuramente scomparsa il 26 settembre 2011. Il concorso prevede per il vincitore il conferimento di una borsa di studio di euro 1.500 per tesi di diploma di laurea in Servizio Sociale discusse nel 2017, nel 2018 fino al 30 settembre 2019.
 

Condizioni per la partecipazione:

  • laurea triennale in Scienze del Servizio Sociale, conseguita, nel periodo 01.01.2017-30.09.2019, presso l’Università di Verona;
  • tesi riguardante le politiche di contrasto alla povertà e all’emarginazione
  • votazione non inferiore a 95/110
     

Modalità di presentazione della domanda

Le domande di partecipazione, da compilare utilizzando esclusivamente il modulo allegato al bando, devono essere presentate entro le ore 12.00 di venerdì 20 dicembre 2019, agli Uffici comunali di vicolo San Domenico 13/b, Verona, mediante:

  • consegna a mano
  • servizio postale o agenzie di recapito autorizzate

Nella sezione allegati, a lato, il bando integrale con il modulo per la domanda.

Informazioni e contatti

Coordinamento Servizi Sociali e Integrazione Socio Sanitaria
Vicolo San Domenico 13/b – Tel. 045 8078392 – Dott. Luigi Verzini

Quando

Entro le ore 12 di venerdì 20 dicembre 2019

Scadenze

20/12/2019  – entro le 12.00


Ultimo aggiornamento: 21 aprile 2021

(Comune di Verona)

Please follow and like us