Nido Ferrovieri, entro l’anno la sostituzione completa degli infissi esterni

Entro l’anno saranno sostituiti tutti gli infissi esterni in alluminio dell’asilo nido dei Ferrovieri in vicolo De Campesani 46 con un investimento di 105 mila euro grazie all’ottenimento di un contributo ministeriale.

Questa mattina la giunta ha approvato il progetto definitivo, redatto dal servizio lavori pubblici e manutenzioni, per la riqualificazione energetica dell’edificio.

Nello specifico, è prevista, la rimozione degli infissi esterni esistenti e la successiva installazione di nuovi profilati in lega di alluminio, a taglio termico, insistenti nelle facciate esterne della struttura per una superficie complessiva d’intervento di circa 150 metri quadrati.

“L’amministrazione comunale si è posta come obiettivo l’adeguamento delle normative di sicurezza, sanitarie e la riqualificazione energetica degli edifici di proprietà – spiega il vicesindaco con delega ai lavori pubblici Matteo Celebron – così da abbattere anche, e soprattutto, i costi di gestione degli stabili. Ricordo che di recente abbiamo terminato i lavori di riqualificazione termica nella scuola con la realizzazione della nuova distribuzione dell’impianto di riscaldamento e l’installazione di nuovi elementi radianti”.

“Come avvenuto anche in altri edifici scolastici comunali, abbiamo deciso di intervenire al nido dei Ferrovieri a seguito di alcuni sopralluoghi effettuati personalmente insieme ai tecnici comunali – precisa l’assessore all’istruzione e all’edilizia scolastica Cristina Tolio – che hanno riscontrato la presenza di notevoli problemi di dispersione termica dei locali, causati soprattutto dalla vetustà dei serramenti esistenti, in alluminio. Da qui la decisione di intervenire con lavori di manutenzione straordinaria della struttura che riqualificheranno l’intero edificio”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

Please follow and like us