Spaccio a minorenne: la polizia locale coglie un pusher in flagranza di reato

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 10 maggio, la polizia locale ha arrestato un ragazzo di 27 anni, E.S., sorpreso in flagranza di reato in via Verdi mentre stava vendendo una dose di marijuana (pari a 1,10 grammi) ad un sedicenne.

Poche ore prima, anche un 47enne, C.N. è stato segnalato in Prefettura per l’acquisto, nella stessa zona, di due dosi di cocaina, per un peso complessivo di 0,45 grammi, da una persona che era riuscita a far perdere le proprie tracce.

Non si esclude che i due episodi siano collegati.

L’intervento, che rientra nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio e alla detenzione di sostanze stupefacenti in città, è stato eseguito a cura dell’unità Nos (Nucleo operativo speciale) della polizia locale in collaborazione con le pattuglie antidegrado.

Verso le 16.50, gli agenti in borghese hanno notato un ragazzo aggirarsi timorosamente lungo via Verdi. Dopo pochi minuti è stato raggiunto da una persona proveniente da Campo Marzo, E.S., che ha scambiato furtivamente qualcosa con lui.

Gli agenti hanno, quindi, fermato in piazzale Bologna il ragazzo, risultato minorenne, il quale ha consegnato loro spontaneamente la dose di marijuana appena acquistata.

Gli stessi, dopo aver contattato la madre del minorenne, che ha raggiunto il figlio in Comando, lo hanno segnalato alla Prefettura di Vicenza quale assuntore di stupefacenti.

Contemporaneamente la pattuglia antidegrado ha seguito e bloccato in Campo Marzo il 27enne, risultato privo di documenti e senza fissa dimora. Il giovane è stato arrestato per spaccio, aggravato dal fatto che la cessione di stupefacenti è avvenuta nei confronti di un minorenne.

Inoltre, una volta perquisito, è stato trovato in possesso di altre 12 dosi di marijuana confezionate e pronte alla vendita, oltre che di una somma di denaro di circa 230 euro della quale non era in grado di giustificarne la provenienza.

Il 27enne è stato, quindi, denunciato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Dopo aver trascorso la notte nella cella di sicurezza del Comando di Polizia Locale, il pusher comparirà per il rito direttissimo davanti al giudice.

La droga e il denaro sono stati posti sotto sequestro.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

Please follow and like us