FOTONOTIZIA: L’arcivescovo di Bologna Zuppi in visita a Pellestrina, nei luoghi in cui visse Beato don Olinto Marella. Ad accoglierlo il consigliere Scarpa “Marta”

L’arcivescovo di Bologna, cardinale Matteo Maria Zuppi, nel pomeriggio di oggi è stato a Pellestrina per una breve visita ai luoghi che hanno dato i natali e la prima esperienza di educatore al Beato don Olinto Marella. Ad accoglierlo, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, il consigliere delegato alle Isole Alessandro Scarpa “Marta”. Erano presenti alla visita anche: il vescovo di Chioggia don Adriano Tessarollo, il parroco dell’isola don Renato e i fedeli delle quattro parrocchie dell’isola di Pellestrina e San Pietro in Volta.

Il cardinale, partito da piazzale di Ognissanti, si è diretto verso l’ex ‘Ricreatorio popolare’ e la casa natale di don Olinto Marella, per concludere il proprio itinerario al santuario della Madonna dell’Apparizione. Qui, alle 16.15, ha presieduto un breve momento di preghiera.

Giuseppe Olinto Marella nacque a Pellestrina nel 1882 e morì a San Lazzaro di Savena (Bologna) nel 1969. Ordinato sacerdote il 7 dicembre 1904, venne chiamato all’insegnamento nel Seminario di Chioggia e in seguito in diverse altre città italiane. Considerato dai bolognesi “Santo della carità” per aver dedicato tutta la sua vita ad aiutare i bisognosi, a Pellestrina fondò il “Ricreatorio popolare” e la scuola materna “Vittorino da Feltre” per debellare l’analfabetismo dall’isola. Il 28 novembre 2019 Papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto relativo a un miracolo ottenuto per sua intercessione, aprendo la via alla sua beatificazione, celebrata con una cerimonia in piazza Maggiore a Bologna il 4 ottobre 2020. 

(Comune di Venezia)

Please follow and like us