Venezia vetrina internazionale per le opere vincitrici del concorso “Artefici del Nostro Tempo”. Inaugurate le mostre alla Fondazione Bevilacqua La Masa e a Forte Marghera

Venezia vetrina internazionale e d’eccezione per le opere vincitrici della seconda edizione del concorso “Artefici del Nostro Tempo”, organizzato dal Comune. Da oggi, 18 giugno, sarà possibile ammirarle nelle sale della Fondazione Bevilacqua La Masa, in piazza San Marco, e al Padiglione 29 di Forte Marghera, che ospiterà una particolare espozione dedicata alle creazioni scelte dalla giuria per la sezione Street Art.

Le mostre sono state illustrate nel corso di due differenti conferenze stampa. Questa mattina, ai Giardini Reali di Venezia, una breve cerimonia ha introdotto l’apertura della Mostra Collettiva ospitata dalla Fondazione Bevilacqua La Masa, alla presenza di tanti giovani artisti partecipanti al concorso. All’incontro sono intervenuti la presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano; Mattia Agnetti, segretario organizzativo della Fondazione Musei Civici; Bruno Bernardi, presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa; Elisabetta Barisoni, responsabile Ca’ Pesaro-Galleria Internazionale d’Arte Moderna. L’incontro è stato aperto dai saluti di Maurizio Carlin, commissario del Padiglione Venezia della Biennale e dalla presidente di Venice Gardens Foundation, Adele Re Rebaudengo.

“Questo luogo incarna perfettamente lo spirito e l’essenza del concorso “Artefici del Nostro Tempo” – ha detto la presidente Damiano in apertura di cerimonia, ricordando l’impegno del sindaco Luigi Brugnaro e dell’Amministrazione per lo svolgimento del concorso – La Fondazione Bevilacqua La Masa è lo spazio dei e per i giovani che dà slancio alla loro creatività e al loro talento in un palcoscenico e in un contesto internazionale unico al mondo: la nostra Venezia. Un particolare ringraziamento a chi ha permesso di raggiungere il successo di questa edizione, ai vincitori del concorso, ma anche a tutti i numerosi giovani che hanno partecipato, perché attraverso la propria arte hanno dato voce ai sentimenti, alle emozioni e alle visioni del nostro tempo. Dopo un anno difficile di pandemia che ha messo a dura prova e ha stravolto la vita, le abitudini e la socialità di tutti noi – ha proseguito Damiano – da questa Mostra parte un messaggio fortissimo, i giovani artisti hanno dato espressione alle nostre emozioni”.

Scelti tra oltre 850 partecipanti da una giuria internazionale, i giovani artisti Under 35 si sono applicati in molteplici discipline: dalla poesia visiva alla street art, dalla pittura ai video clip musicali, dalla fotografia al fumetto e illustrazione, fino al al vetro. Al centro della seconda edizione del concorso “Artefici del Nostro Tempo” l’interrogativo How will we live together (Come vivremo insieme?) il titolo della Biennale di Architettura che quest’anno è diventato il tema sul quale sono stati chiamati a confrontarsi gli artisti emergenti under 35. La Mostra Collettiva, che si aggiunge all’esposizione delle opere vincitrici già in corso al Padiglione Venezia della Biennale, ospita le creazioni selezionate dalla seconda posizione, per le diverse discipline artistiche e sarà visitabile dal mercoledì alla domenica fino al 22 agosto, dalle 10.30 alle 17.30. Il 10 settembre la Mostra Collettiva si sposterà a Forte Marghera fino al 31 ottobre.

Sempre a Forte Marghera, al Padiglione 29, appena restritturato e restituito alla città, nel pomeriggio è stata presentata l’esposizione dedicata alle opere vincitrici della sezione Street Art. Alla cerimonia, che ha visto protagonisti gli stessi relatori presenti al’incontro al mattino ai Giardini Reali, è intervenuto anche Stefano Mondini, presidente della Fondazione Forte Marghera. Ad aprire l’inaugurazione è stata la presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano.

“Dalla Fondazione Bevilacqua La Masa – ha sottolineato la presidente – a un altro luogo suggestivo della nostra città, Forte Marghera. Un luogo a noi molto caro, sul quale l’Amministrazione sta investendo molto, come dimostra questo spazio espositivo rinnovato, e che sta diventando sempre più uno dei principali poli culturali e artistici della terraferma e del territorio metropolitano. Rinnovo i miei ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso possibile questa splendida edizione del concorso e in particolare a tutti i partecipanti che hanno espresso con grande creatività e talento la situazione particolare che stiamo vivendo”.

Forte Marghera fino al 22 agosto ospiterà il percorso espositivo delle opere Street Art dipinte dai giovani artisti su veri muri. La mostra sarà visitabile dal mercoledì alla domenica dalle ore 16 alle 22.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us