Volontariato: il vicesindaco Tomaello in piazza Ferretto a Mestre per “Si AMO la Protezione civile”

Proseguono le iniziative dedicate al volontariato e alla “Settimana della Protezione civile” con due giornate, in programma oggi 16 e domani 17 ottobre in piazza Ferretto a Mestre, con protagonisti gli operatori del territorio del Comune di Venezia e della Città Metropolitana. La giornata di sabato è stata caratterizzata dall’iniziativa “Si AMO la Protezione civile”, un’occasione per diffondere la cultura di protezione civile, con l’illustrazione alla cittadinanza delle diverse attività in cui sono specializzati i volontari e le loro organizzazioni di appartenenza. L’evento ha visto nel pomeriggio l’intervento del vicesindaco e assessore alla Protezione civile Andrea Tomaello, che ha voluto ringraziare tutti gli operatori a nome della città.

“E’ un piacere vedere piazza Ferretto piena di volontari come voi, persone che sottraendo tempo al proprio privato si impegnano quotidianamente al servizio degli altri”, ha detto Tomaello. “Quello di oggi è un momento simbolico che rappresenta la gratitudine della città per quello che fate. L’emergenza Covid19, purtroppo, non è ancora del tutto passata e quello che avete fatto in questo anno e mezzo, a supporto anche delle Forze dell’ordine, va oltre l’immaginabile. Se usciremo, speriamo presto, da questa emergenza, gran parte del merito sarà anche vostro”.

Durante la cerimonia sono stati consegnati riconoscimenti ai vari gruppi di Protezione civile di Venezia e dell’area metropolitana. Sul palco, con Tomaello, presenti anche la consigliera regionale del Veneto Roberta Vianello, il direttore del Servizio igiene e sanità pubblica della Ulss 3 “Serenissima” Vittorio Selle e il comandante della Polizia locale Marco Agostini. “Voglio ringraziare inoltre – ha proseguito il vicesindaco – il personale d’ufficio della Protezione civile del Comune di Venezia che in questi mesi, dal punto di vista tecnico, ha svolto un lavoro complicato. Vista la specificità del nostro territorio – ha concluso Tomaello – la Protezione civile svolge un lavoro di grande supporto ed è una vera e propria colonna per la nostra realtà”.

Domani sempre in piazza Ferretto previsto in calendario “Io non rischio”, tradizionale appuntamento giunto alla sua undicesima edizione, collegato alla campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile. I volontari, affiancati da tecnici esperti, incontreranno i cittadini per spiegare quali comportamenti virtuosi adottare nel caso di eventi naturali calamitosi.

I volontari si sono spesi molto per il territorio, soprattutto nel periodo della pandemia da Covid 19. Si contano 17.680 ore di servizio, con 3.262 presenze di volontari nel 2020, e oltre 27.000 ore, con 3.891 presenze in questi primi 9 mesi del 2021. Sono coinvolti in tanti servizi: dal trasporto e consegna di mascherine e medicinali, all’apertura dei mercati all’aperto, dalle attività di logistica, al funzionamento dei Centri vaccinali, tra cui quello dell’Expo, il più grande del Veneto. In questo sono anche supportati dai 24 gruppi e associazioni appartenenti non solo al nostro Comune, che hanno garantito ulteriori 15.000 ore di attività, con 2.432 volontari impegnati, oltre al servizio svolto da Croce Rossa e Croce Verde nell’altro punto vaccinale di piazzale Roma.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us