Parabrezza scheggiato: oltre alla sanzione, 2 punti in meno sulla patente

Qualcuno probabilmente lo ha già notato, altri potrebbero accorgersene nei prossimi giorni: in tutto il Veneto i controlli stradali sono aumentati e questo significa che per gli automobilisti potrebbero esserci delle brutte sorprese. Il motivo principale dell’intensificarsi dei controlli è legato all’obbligo di montare pneumatici invernali o in alternativa di girare con catene da neve a bordo, che ricordiamo scatterà anche in Veneto a partire dal 15 novembre 2021. Sono però anche altri i rischi per gli automobilisti, che potrebbero pagare a caro prezzo alcune disattenzioni, come il mancato rispetto dei limiti di velocità o anche semplicemente un parabrezza scheggiato.

Parabrezza scheggiato: cosa si rischia

In moltissimi non prestano attenzione a questo dettaglio, eppure anche nelle ultime settimane sono stati diversi gli automobilisti che in seguito ad un controllo da parte delle Forze dell’Ordine si sono visti applicare una sanzione per via del parabrezza scheggiato. Non solo: ad alcuni è andata ancora peggio, perché oltre alla multa in questi casi si rischia anche di perdere 2 punti dalla patente.

Circolare su strada con il parabrezza scheggiato è infatti pericoloso ed il Codice della Strada è piuttosto chiaro da questo punto di vista. Il fatto di avere un vetro scheggiato o comunque danneggiato costituisce un rischio per sé stessi ma anche per gli altri automobilisti in quanto pregiudica un’ottimale visibilità della strada.

Ecco perché, chi dovesse essere fermato per un controllo e avesse il parabrezza scheggiato potrebbe andare incontro ad un provvedimento. Cosa si rischia nel dettaglio? L’importo della multa è variabile: 80 euro se si sta viaggiando su strade urbane e 119 euro se invece ci si trova in autostrada. Non solo: è anche possibile che oltre a dover pagare tale sanzione l’automobilista si veda decurtare dalla patente 2 punti.

Cosa fare in caso di parabrezza scheggiato

Se il proprio parabrezza dovesse presentare una scheggiatura, la prima cosa che conviene fare è andare a controllare i documenti della propria assicurazione auto e verificare che sia compresa nel pacchetto anche la polizza specifica per i cristalli. In tal caso si può ottenere un rimborso per la loro riparazione, dunque vale sempre la pena controllare questo aspetto.

Ad ogni modo, onde evitare il rischio di sanzioni e di decurtazione di punti dalla patente, è sempre importante sistemare il danno. Va precisato, a tal proposito, che non sempre in caso di scheggiatura è necessario sostituire l’intero parabrezza. In alcuni casi è possibile intervenire con speciali tecniche che permettono di mettere in sicurezza il vetro senza doverlo cambiare, il che consente di ridurre in modo significativo anche i costi da sostenere. Vale dunque la pena rivolgersi ad un servizio di riparazione vetri auto qualificato e serio, come Carglass che è in grado di proporre diverse soluzioni in base all’entità del danno.

Quel che è certo è che non conviene circolare con un parabrezza rotto o scheggiato: si rischia infatti di spendere molto più in sanzioni piuttosto che per la sua riparazione, senza considerare i pericoli per se stessi, per i propri passeggeri e per gli altri automobilisti.

Please follow and like us

Be the first to comment on "Parabrezza scheggiato: oltre alla sanzione, 2 punti in meno sulla patente"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


tredici − 12 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.