Comunicato stampa: videomapping, inizia lo spettacolo digitale del Natale a Padova

Videoproiezioni tridimensionali, colori, luci, suoni, creano nuovi spazi performativi consentendo all’architettura di dare spettacolo, al reale di trasformarsi in virtuale comunicando immagini e contenuti che fanno vivere iconici palazzi monumentali e chiese storiche della città.

Tutto questo è videomapping, il progetto che andrà ad affiancarsi alle tradizionali luminarie.
Uno spettacolo a cielo aperto per il Natale a Padova che narra la storia e la cultura della città.
Indiscusso fil rouge dell’edizione 2021: Padova Urbs picta, un inchino al recente riconoscimento di città patrimonio mondiale Unesco.

Dopo il successo indiscusso dello scorso anno abbiamo riproposto il videomapping sui palazzi monumentali per arricchire l’atmosfera natalizia con questo spettacolo suggestivo che stupisce e incuriosisce tante persone – commenta l’assessore al commercio, Antonio Bressa – Le proiezioni che progressivamente stanno apparendo agli occhi di padovani e turisti sono principalmente legate alla Urbs Picta per celebrare il recente riconoscimento UNESCO e consolidare il senso di comunità e appartenenza dei padovani, orgogliosi per questo traguardo raggiunto. Abbiamo quindi esteso le superfici interessate per avvolgere più zone della città fino ad uscire dal centro storico e aggiungere così calore alle festività in corso. Pur promuovendo comportamenti responsabili continuiamo così a investire in iniziative volte a dare impulso all’economia cittadina confermando la nostra attenzione alle attività commerciali e valorizzando il senso di comunità dei cittadini – chiude Bressa – Ringrazio, pertanto, i partner che sono al nostro fianco in questo percorso”

Siamo felici di essere partner di questa importante iniziativa artistica, che darà nuova luce alla città rendendola ancora più bella e celebrando il grande riconoscimento Unesco a Padova Urbs Picta. Come AcegasApsAmga, abbiamo deciso di affiancare l’Amministrazione Comunale prendendo parte a questo progetto per contribuire a migliorare la qualità della vita cittadina nella stagione delle feste, rendendo più accogliente il territorio dove ogni giorno operiamo e viviamo – dichiara l’amministratore delegato, Roberto Gasparetto – Con i nostri servizi, tra cui anche l’illuminazione pubblica che svolgiamo attraverso la società controllata Hera Luce, ci prendiamo cura quotidianamente di Padova e siamo impegnati nella ricerca di soluzioni innovative per rendere la città sempre più sicura, efficiente e smart. Con questa operazione, dove tecnologia, colori, arte e storia si uniscono, aggiungiamo un tassello importante: insieme alle altre realtà locali contribuiamo a dare una nuova luce agli spazi urbani, ridando slancio allo sviluppo culturale e al distretto commerciale, trasmettendo nuova energia all’intero ecosistema cittadino, che da oggi e per tutte le festività potrà percorrere un poetico viaggio tra le stelle”.

“Dopo il periodo di complessità vissuto lo scorso anno guardiamo con fiducia e speranza alle prossime festività natalizie, con l’augurio che possano riportare un po’ di normalità e soprattutto una boccata di ossigeno alle attività commerciali del territorio – sostiene Franco Pasqualetti, vice presidente della Camera di Commercio – Come ente abbiamo scelto di sostenere lo spettacolo di luci che illuminerà i palazzi storici e le architetture medioevali della città, partecipando attivamente anche con l’illuminazione del palazzo della Camera di Commercio in piazza Insurrezione. La luce è simbolo di rinascita e di guida, siamo felici di poter contribuire con questa iniziativa a portare un po’ di serenità e svago alle famiglie, ai bambini della città e alle nostre imprese”.

Un piccolo assaggio del percorso di proiezioni, luci architetturali e animazioni 3D ha preso il via in questi giorni vestendo d’arte, di luce e di colore i primi palazzi monumentali. Il viaggio continua ogni sera fino al 6 gennaio, dalle 17:00 alle 2:00, sui palcoscenici urbani.
Le new entries di quest’anno: la Torre degli Anziani e alcune delle più importanti chiese della città come il Duomo, la Basilica di Santa Giustina, la Chiesa degli Eremitani e il Santuario dell’Arcella.

Nel dettaglio, la scaletta delle accensioni:

Illuminazione architetturale mappata statica

Tutti i giorni dalle 17:00 alle 2:00

Torre degli Anziani

26 novembre

Palazzo del Capitanio in Piazza dei Signori

26 novembre

Loggia della Gran Guardia in Piazza dei Signori

3 dicembre

Piazza della Frutta

3 dicembre

Piazza Duomo

7 dicembre

Basilica di Santa Giustina

7 dicembre

Santuario di Sant’Antonino all’Arcella

7 dicembre

Piazza Insurrezione

8 dicembre

Videomapping animato

Tutti i giorni dalle 17:00 alle 2:00

Piazza delle Erbe

26 novembre

Duomo

28 novembre

Torre dell’Orologio in Piazza dei Signori

3 dicembre

Chiesa degli Eremitani

7 dicembre

Spettacolo “Creazione. Dalla Genesi agli affreschi del ‘300”, con videomapping animato e musicale in Piazza delle Erbe

Ogni mezz’ora dalle 17:30 alle 24:00

10 dicembre

Lo spettacolo “Creazione. Dalla Genesi agli affreschi del ‘300”, con videomapping animato e musicale in Piazza delle Erbe

La narrazione dello spettacolo di videomapping di Piazza delle Erbe prende spunto iniziale dagli affreschi di Giusto de’ Benabuoi presso il Battistero di Padova e nello specifico dalla scena che descrive la Creazione del Mondo.
Il racconto si snoda attraverso una decina di scene emozionali che simulano il BigBang, la formazione dei pianeti, del sole e della luna, della vita marina, per giungere alle scene finali che celebrano la magnificenza del Creato dove “Ciascuno è parte di un grande tutto Ciascuno al proprio posto”. In questa scena appare tutto il ciclo affrescale di Palazzo della Ragione che rappresenta il creato secondo la concezione dell’epoca.
Da sottolineare che nel racconto ci sono almeno quattro scene con mare, pesci, cielo, vegetazione, volutamente scelte per sensibilizzare e dedicare uno sguardo consapevole alla tutela e salvaguardia del Pianeta.
Videomapping è un progetto promosso dall’Assessorato al commercio e attività produttive del Comune di Padova realizzato anche grazie al contributo di Venice Promex e AcegasApsAmga.
La realizzazione tecnica è stata affidata alle ditte Proietta e Circuitozero.

(Comune di Padova)

Please follow and like us