Fondo per la sovranità alimentare – Campagna 2023: filiere zootecniche

Con riferimento al fondo sovranità alimentare, sono uscite le Istruzioni Operative n° 103 di Agea, con le indicazioni per la presentazione delle domande per le filiere zootecniche.

Possono accedere all’aiuto le imprese agricole che risultano:

  • Iscritte alla Camera di Commercio e presentano un fascicolo aziendale;
  • Detentori in BDN di allevamenti di bovini di razze da carne o a duplice attitudine, con tipologia produttiva linea vacca-vitello di età compresa tra gli 8 ed i 24 mesi, nati e allevati in Italia. Ovvero carni provenienti da capi bovini nati e allevati in Italia secondo i disciplinari del sistema di qualità nazionale zootecnica (SQNZ) con età compresa tra i 6 ed i 24 mesi;
  • Possessori entro la data di decorrenza del termine di presentazione della domanda di aiuto, di un contratto di filiera di durata almeno triennale, direttamente o attraverso cooperative, consorzi e organismi di produttori riconosciute di cui sono socie, o che sottoscrivano contratti di filiera di durata almeno triennale con imprese di trasformazione/ingrasso/macellazione/commercializzazione. Il contratto deve indicare il numero dei capi della filiera zootecnica oggetto dello stesso.

Gli aiuti relativi alla linea vacca-vitello non sono cumulabili con quelli richiesti secondo un disciplinare riconosciuto nell’ambito del sistema di qualità nazionale zootecnica (SQNZ).

Per il 2023 l’importo dell’aiuto previsto è pari a:

  • 100,00 €/capo bovino nel caso di bovini di razze da carne o a duplice attitudine, con tipologia produttiva linea vacca-vitello;
  • 40,00 €/capo bovino nel caso di bovini di razze da carne o a duplice attitudine, allevati secondo il disciplinare SQNZ.

In caso di superamento della disponibilità complessiva che è pari a 5 milioni di euro, Agea procederà ad applicare una riduzione dell’aiuto previsto mediante l’adozione del taglio lineare.

L’Agea renderà disponibili al CAA le domande precompilate con una serie di dati che dovranno essere però ultimate con i riferimenti del contratto di filiera.

La domanda di aiuto può essere presentata a partire dal 11 gennaio 2024 e fino al 31 gennaio 2024.

Per informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi agli Uffici di Zona Coldiretti del territorio – Area CAA

(Coldiretti Treviso)

Please follow and like us