Primo trimestre 2024: export veronese in calo ma la diminuzione è più contenuta rispetto alle altre province venete

12/06/2024

Nel primo trimestre del 2024 il valore delle esportazioni veronesi, pari a 3,9 miliardi di euro, ha registrato una flessione del -1,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (pari in valore assoluto a 61 milioni di Euro). La diminuzione è più contenuta rispetto al dato medio regionale (-5,1%) e a quello delle altre province venete. Anche a livello nazionale si è registrato un calo complessivo su base annua (-2,8%). Le importazioni segnano una contrazione: -5,1%, contro una media regionale del -11,6%.

L’analisi dei dati relativi alle principali produzioni del Made in Verona evidenzia un aumento del valore delle esportazioni per i prodotti alimentari (+8,4%), vino (+11,6%) e tessile-abbigliamento (+1,2%), mentre si registrano diminuzioni per macchinari, ortofrutta, calzature, marmo, termomeccanica e mobili. 

La Germania, primo mercato di destinazione delle merci veronesi con 707,2 milioni di Euro, registra una flessione del -6,7%; in calo anche la Francia, secondo mercato (-3,5%). Tra i paesi presenti nelle prime dieci posizioni, che complessivamente rappresentano una quota del 63,9% delle esportazioni, segnano valori in crescita Belgio (+39,2%), Regno Unito (8,7%), Polonia (+5,7%) e Croazia (+23,6%).

In allegato il testo integrale con le elaborazioni del Servizio Studi e Ricerca della Camera di Commercio di Verona su dati Istat.

Leggi anche

(Camera di commercio di Verona)

Please follow and like us