Comunicato stampa: “Attimi rivelati. Ri-tratti di bellezza artigiana”

L’Assessorato alla cultura del Comune di Padova con il supporto della Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa della provincia di Padova presenta la mostra fotografica “Attimi rivelati. Ri-tratti di bellezza artigiana”, che verrà aperta al pubblico nelle Stanze della fotografia a Palazzo Angeli dal 15 dicembre e sarà visitabile fino al 26 gennaio 2020.

Quattro fotografi, Adriano Barioli, Michele Giotto, Arcangelo Piai, Renato Zanette, un video operatore e un giornalista, zaino in spalla, hanno intrapreso un viaggio attraverso dodici aziende tra Padova città e provincia e le province di Verona, Treviso e Belluno, per cogliere la poesia e l’incanto di mestieri tradizionali, quelli che stanno scomparendo, e di aziende 4.0 che operano con il massimo della tecnologia applicabile alla produzione.
Le foto esposte sono suddivise per temi: passaggio generazionale, innovazione tecnologica, passione artigiana, l’impresa che produce arte.
La mostra ha l’obiettivo di raccontare la vita delle aziende artigiane, attraverso foto che rivelino in un attimo quei ri-tratti di rara bellezza che a loro appartengono: l’occhio che racconta, la luce catturata in un frammento di vita che si crea e si compone e quindi si rivela.
Uno scatto che conterrà un’anima e un’espressione densa di significati: il lavoro, la passione, l’impresa capace di generare arte, la bellezza, la fatica, l’usura di mani intelligenti.

Il pubblico potrà fare un viaggio didattico intorno a uno spaccato di mondo reale, dotato di una sua poesia, di una cultura sottile e profonda, un viaggio che persuaderà chiunque abbia la curiosità di capire il fondamento di alcuni temi che caratterizzano il mondo dell’artigianato.

Catalogo mostra Proget edizioni Padova, a cura di Silvia Veronese – Cna Padova, progetto grafico agenzia Net Banana.
Disponibile in supporto video la Multivisione, guida alla mostra per la regia di Francesco Lopergolo.

Info:
orario: dalle ore 10:00 alle 18:00, chiuso martedì, 25 e 26 dicembre, 1 gennaio.
Ingresso libero
sito padovacultura

(Comune di Padova)

Please follow and like us