Un chilometro al giorno, camminare a scuola per contrastare la sedentarietà fin da piccoli

Ogni mattina, durante l’orario scolastico, 327 alunni di cinque scuole primarie della città, accompagnati dalle rispettive insegnanti, escono da scuola per percorrere “un chilometro al giorno”.

L’iniziativa rientra nel Piano offerta formativa territoriale (Poft) 2019-2020 del Comune ed è promossa dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) con l’obiettivo di incoraggiare i bambini, fin dalla scuola primaria, a fare movimento, in particolare all’aria aperta, per “ossigenare la mente” e contrastare la sedentarietà e il rischio di sovrappeso.

Insieme all’attività all’aperto, il progetto prevede anche laboratori in classe sull’alimentazione per aumentare la consapevolezza negli alunni sull’importanza di assumere cibi sani, come frutta e verdura.

Questa mattina l‘assessore all’istruzione Cristina Tolio, il presidente e il vicepresidente della Lilt, Cesare Benedetti e Giuseppe Galvanin, si sono recati in visita alla scuola primaria Pertile che, come la De Amicis, ha aderito al progetto con tutte le classi del plesso, per partecipare alla camminata.
Erano inoltre presenti Carlo Alberto Formaggio, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Vicenza, Isabella Bartolone, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo 7 (IC7) di Vicenza, e la dietista Graziella Poianella.

“Al progetto – ha precisato l’assessore all’istruzione Cristina Tolio – partecipano più scuole della città, in particolare l’Istituto comprensivo 7 che ha aderito a Un chilometro al giorno” con tutte le classi delle primarie Pertile e De Amicis. A queste due scuole va il nostro plauso perché hanno colto l’importanza del movimento e del benessere psicofisico degli alunni associato ad una alimentazione corretta, che rientra tra gli obiettivi principali di programmazione del comprensivo stesso. Tutto questo è stato possibile grazie alla collaborazione con la Lilt, associazione promotrice, e all’inserimento del progetto da parte dell’assessorato all’istruzione nel Poft per proporlo alle scuole perché il benessere parte fin da piccoli”.

All’iniziativa “Un chilometro al giorno” hanno aderito sei scuole primarie della città: Pertile (otto classi, 142 alunni), De Amicis (quattro classi, 57 alunni), Da Porto (quattro classi, 76 alunni), Prati (due classi, 38 alunni di cui 24 solo laboratorio sull’alimentazione), Peep Laghetto (due classi, 38 alunni, solo camminata) e Loschi (tre classi, con 57 alunni, solo laboratorio sull’alimentazione) per un complessivo di 408 alunni.

L’istituto comprensivo 7, di cui fanno parte le scuole Pertile e De Amicis, ha aderito a Un chilometro al giorno” con il più alto numero di alunni in quanto l’iniziativa risponde agli obiettivi della commissione interna dedicata al benessere personale, relazionale e ambientale di studenti e insegnanti.

Fino alla fine dell’anno scolastico, gli alunni coinvolti nell’iniziativa ogni mattina sospendono le lezioni per percorrere un chilometro di strada nei dintorni del proprio plesso scolastico a passo veloce e rientrare in classe circa venti minuti dopo. I bambini e le insegnanti escono con qualsiasi tempo, adeguando l’abbigliamento in base al meteo, con la collaborazione delle famiglie. Nella scelta dei percorsi, per motivi di sicurezza, vengono privilegiate le vie secondarie del quartiere. Durante la camminata alunni e insegnanti accompagnatori sono muniti di pettorina ad alta visibilità fornita dalla Lilt.

Promuovendo il movimento e l’attività fisica all’aria aperta anche durante l’orario di scolastico, “Un chilometro al giorno” diventa una buona pratica per la salute e il benessere dei bambini che potenziano, allo stesso tempo, la capacità di attenzione e concentrazione per il resto della mattinata e migliorano il proprio rendimento a scuola.

I laboratori sull’educazione alimentare, condotti dalla dietista Graziella Poianella, sono “Io faccio colazione”, “Il merendino genuino” e “La piramide dei colori”. Vengono gestiti attraverso attività ludiche e creative che hanno lo scopo di far sperimentare l’importanza di tutti gli alimenti.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

Please follow and like us