Coronavirus – Ciambetti: “Il Consiglio regionale torna a riunirsi nella sede di palazzo Ferro Fini a Venezia”

Coronavirus – Ciambetti: “Il Consiglio regionale torna a riunirsi nella sede di palazzo Ferro Fini a Venezia”

(Arv) Venezia 14 mag. 2020 –   “Il Consiglio regionale martedì 19 maggio torna a riunirsi a palazzo Ferro Fini”. L’annuncio viene dal presidente dell’assemblea legislativa regionale Roberto Ciambetti: “E’ improprio dire che si torna al lavoro, visto che l’attività del Consiglio, delle Commissioni e dei consiglieri non s’è mai interrotta in questi mesi, ma si torna a lavorare assieme ristabilendo, pur nel rispetto delle distanze, indossando guanti e mascherine e rispettando tutti i protocolli di profilassi previsti, quella interazione che è parte fondamentale della vita di ciascuno di noi. Effettuate le bonifiche previste dalle norme, studiati gli spazi e calcolate le distanze che devono dividere le persone,  assicurati i presidi previsti dalla normativa, palazzo Ferro Fini è pronto e attrezzato per ospitare i consiglieri regionali – spiega Ciambetti – Per quanto restaurata e ristrutturata in funzione dei lavori consiliari la sala consiliare non può ospitare tutti i consiglieri, più gli assessori e il personale di supporto ai lavori dell’aula, per cui entreranno in sala consiliare solo i capigruppo, i relatori dei provvedimenti in discussione, gli assessori consiglieri, il consigliere segretario e il sottoscritto. Con noi – continua Ciambetti – il segretario generale, un informatico e la dirigente affari istituzionali, mentre i dirigenti e funzionari di supporto al Consiglio opereranno dalla Sala del Leone attigua all’aula. I presidenti delle Commissioni seguiranno i lavori dai loro uffici analogamente agli altri consiglieri rimanenti che troveranno posto, distanziati tra loro, negli uffici dei gruppi. I consiglieri che preferiscono evitare lo spostamento a Venezia parteciperanno da remoto ai lavori: tutti, presenti in aula, in palazzo, negli uffici come a casa, lavoreremo attraverso piattaforma telematica, dunque in videoconferenza, mentre i cittadini potranno seguire i lavori attraverso lo streaming accessibile dalla pagina web del Consiglio oppure attraverso il sito http://www.digital4democracy.com/seduteonline/crveneto/ che consente di leggere la trascrizione automatica degli interventi e di scorrere l’intera seduta”.“L’operatività è stata permessa grazie al lavoro svolto dalla squadra coordinata dal segretario generale, dottor Roberto Valente, e da tutti i dirigenti nonché dal team informatico e dai responsabili della sicurezza e dall’unità servizi tecnici e facility management sedi che hanno affrontato e risolto tutti gli aspetti tecnici”.

/1013

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us