Zanzara tigre, al via la disinfestazione nelle aree verdi e nei parchi pubblici

Foto di Lascripa Luca

Prenderà il via venerdì 29 maggio la disinfestazione dalla zanzara tigre nei tombini, nelle strade, nei parchi e nelle aree verdi di proprietà del Comune di Vicenza. Il programma di trattamenti adulticidi (i larvicidi sono già iniziati), proseguirà, a cicli, durante la primavera e l’estate secondo un calendario predefinito e sarà eseguito dalla ditta Biblion in accordo con il servizio Ambiente, energia, territorio.

Le aree interessate dalla disinfestazione, tra cui parchi (Querini, Fornaci, Villa Guiccioli, Campo Marzo,i Giardini Salvi, Teatro Olimpico, della Vittoria e dell’abside di San Lorenzo), cimiteri e parchi gioco, pertanto, rimarranno chiuse in corrispondenza dell’intervento come sarà indicato nei cartelli che verranno affissi dalla ditta incaricata.

In caso di maltempo gli interventi verranno rinviati.

 

Obblighi per aziende e cittadini

Accanto all’intervento comunale su aree pubbliche è importante che anche i privati si impegnino ad adottare adeguati accorgimenti per evitare la proliferazione della zanzara tigre e della zanzara comune che, com’è noto, possono trasmettere alcune malattie come il virus West-Nile, il virus Zika, Dengue e la Febbre Chikungunya.

Per questo motivo anche quest’anno è stata firmata un’ordinanza che fino all’1 novembre obbliga i cittadini a non abbandonare in casa, nei giardini o nei terrazzi oggetti e contenitori – come barattoli, copertoni, bottiglie e sottovasi – in cui possa raccogliersi l’acqua piovana. In giardino, inoltre, i contenitori d’acqua – come bidoni e cisterne – devono rimanere coperti con teli o coperchi, mentre i recipienti di uso comune – ad esempio i sottovasi, le bacinelle, gli annaffiatoi e le ciotole per animali – devono essere lavati o capovolti quotidianamente. Sempre per evitare il ristagno dell’acqua, vanno regolarmente effettuate ispezioni e pulizie ai tombini dei giardini e dei cortili dove sarà necessario effettuare la disinfestazione larvicida. È importante tagliare l’erba periodicamente ed evitare l’accumulo di rifiuti.

In consorzi, aziende agricole e zootecniche, luoghi di cantiere e di raccolta di pneumatici, impianti di gestione rifiuti o di rottamazione, giardini botanici, vivai, orti si dovrà evitare il ristagno d’acqua e procedere alla disinfestazione periodica.

Nei cimiteri è obbligatorio liberare dal ristagno d’acqua i sottovasi ed evitare la formazione di raccolte d’acqua. L’acqua dovrà essere attinta da cisterne e non dai fontanini che Aim Amcps provvederà a chiudere.

I trasgressori saranno puniti con una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro oltre che con l’esecuzione d’ufficio degli interventi necessari e le relative spese.

 

Informazioni e segnalazioni

Per maggiori informazioni è a disposizione il servizio Ambiente, energia, territorio allo 0444221645 (il numero non va utilizzato per le segnalazioni e richieste di disinfestazione o derattizzazione).

Il servizio Ambiente, energia, territorio del Comune di Vicenza ha attivato da tempo anche un call center che risponde dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 al numero 800110601 per le richieste di intervento di disinfestazione e derattizzazione in stabili o aree pubbliche da parte della cittadinanza.

Le segnalazioni possono essere effettuate anche via email all’indirizzo di posta elettronica segnalazioni@biblionservizi.it. In entrambi i casi le segnalazioni dovranno contenere le generalità del richiedente, un eventuale numero di telefono o di contatto, il luogo o lo stabile pubblico dove è stato rilevato il problema e una sua breve descrizione.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

Please follow and like us