PSR 2014/2020: nuova misura di sostegno per l’emergenza Covid

Sono aperti i termini per accedere alla nuova Misura 21 del PSR 2014-2020 per il Veneto a sostegno delle imprese agricole più colpite dall’emergenza Covid-19. Dopo il via libera da parte della terza Commissione del Consiglio Regionale, è arrivata anche la definitiva approvazione della Giunta Regionale che con la DGR n.1234 del 1° settembre apre il bando per le domande di aiuto della misura 21.

Obiettivo

Il nuovo tipo di intervento 21.1.1 – Sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori particolarmente colpiti dalla crisi COVID-19 è stato introdotto per sostenere i settori agricoli maggiormente colpiti dall’emergenza, individuati secondo rilievi oggettivi e analisi dell’andamento dei mercati. Si prevede di dare sostegno a circa 8.700 imprese agricole del Veneto.

Beneficiari

I destinatari della misura sono:

  • Agricoltori;
  • Cooperative agricole di produzione che svolgono come attività principale la coltivazione del terreno e/o allevamento di animali.

In entrambi i casi il richiedente deve essere in possesso della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP).

Settori di produzione

Settori interessati Sostegno singolo beneficiario
produzione florovivaistica

Aziende con numero di iscrizione al 31/07/2020 alle sezioni 1 (vivaisti) o 2 (produttori) dell’elenco regionale, di cui all’articolo 6 della l.r. 19/1999, presso il Servizio fitosanitario regionale

4.000 euro
allevamento del vitello a carne bianca con ristallo proveniente dall’estero 2.000 euro
produzione di latte vaccino

Aziende con codice stalla presente nel Fascicolo aziendale e consegne/vendite dirette registrate in SIAN nel periodo 01/01/2020 – 31/07/2020

2.000 euro
coltivazione di radicchi primaverili, lattuga, asparagi e fragola 2.000 euro
attività connesse di agriturismo, fattorie didattiche o fattorie sociali 4.000 euro
aziende agricole ubicate nel comune di Vò Euganeo (“Zona Rossa”) 7.000 euro

Risorse

L’importo complessivo a bando è di 23 milioni di euro, sulla base della disponibilità finanziaria massima del PSR 2014-2020, corrispondente al limite del 2% della dotazione finanziaria del programma fissato dal Regolamento UE 2020/872 del 24 giugno 2020.

Modalità di sostegno

L’intervento prevede l’erogazione una tantum di una somma forfettaria: l’importo massimo del sostegno è di 7.000 euro per beneficiario ed è articolato in fasce in base alla diversa incidenza della crisi sui comparti produttivi interessati. Qualora le richieste di aiuto fossero superiori alle risorse stanziate, si procederà alla riduzione lineare degli aiuti unitari previsti dal bando.

Tempistiche

richiedenti dovranno presentare domanda di aiuto entro il 19.10.2020

L’erogazione dei contributi è prevista entro il mese di dicembre 2020.

Considerata l’evoluzione della situazione in corso, consigliamo di rimanere aggiornati attraverso i ns consueti canali di comunicazione al fine di conoscere eventuali nuove disposizioni e scadenze.

Come di consueto, i ns ufficio sono a disposizione per tutte le indicazioni del caso.

(Coldiretti Rovigo)

Please follow and like us