ARIA. IL REPORT ARPAV SU VALDOBBIADENE

AAV – Gli esiti della campagna di monitoraggio della qualità dell’aria realizzata da ARPAV a Valdobbiadene sono disponibili su http://www.arpa.veneto.it/arpav/chi-e-arpav/file-e-allegati/dap-treviso/aria/dap-treviso-campagne-di-monitoraggio-qualita.

Il monitoraggio è stato realizzato in via Piva presso Villa dei Cedri tra il 12 febbraio e il 18 maggio 2020 comprendendo un periodo invernale ed uno estivo. Sono stati monitorati vari inquinanti tra cui gli ossidi di Zolfo, di Azoto, il Monossido di Carbonio, l’Ozono, il particolato PM10, gli Idrocarburi Policiclici Aromatici, tra cui il Benzo(a)Pirene, e i Composti Organici Volatili, tra cui il Benzene. I valori ottenuti a Valdobbiadene sono stati anche comparati con quelli determinati presso le stazioni di monitoraggio fisse appartenenti alla rete di ARPAV.

Per gli inquinanti rilevati in Comune di Valdobbiadene, non si sono evidenziati superamenti dei limiti di legge ad eccezione del PM10 per il quale si sono osservati durante la campagna invernale alcuni superamenti del valore limite giornaliero.
Per quanto riguarda l’ozono sono stati inoltre rilevati alcuni valori superiori all’obiettivo a lungo termine per la protezione della salute umana di 120 µg/m3.

L’Indice di Qualità dell’aria durante il periodo di campionamento permette di rappresentare sinteticamente lo stato di qualità dell’aria. Il calcolo di tale indice per la campagna eseguita a Valdobbiadene ha evidenziato che la maggior parte delle giornate si sono attestate sul valore di qualità dell’aria “accettabile”.

(Arpav)

Please follow and like us