Comunicato stampa: al via i lavori di manutenzione straordinaria del cavalcavia Borgomagno

Lunedì 11 gennaio inizianno i lavori di manutenzione straordinaria del cavalcavia Borgomagno, lavori che dureranno fino a giugno e comporteranno anche alcune modifiche alla circolazione per autobus e veicoli privati in direzione sud-nord, cioè dal centro verso l’Arcella. La circolazione del tram invece non subirà alcuna modifica.
 

Spiega il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Andrea Micalizzi: “Continua l’impegno per la sicurezza delle infrastrutture e dei nostri ponti. Oltre agli interventi in tangenziale est con i controlli, le prove di carico, la sostituzione del ponte di via Vigonovese, ora è il turno del Borgomagno.
Uno dei nostri ponti osservati speciali è un ponte molto particolare perché sotto passa il traffico ferroviario, mentre sopra oltre alle auto passa il tram. È un ponte che è il risultato di un assembramento di 7 infrastrutture diverse aggiunte nel tempo con le esigenze di viabilità. Il primo manufatto risale al 1908 ed oggi è necessario un intervento di manutenzione importante per garantire il mantenimento delle condizioni di sicurezza.
Investiamo 960.000 euro per rifare la copertura in calcestruzzo e rinforzare le parti più fragili con elementi metallici. Saranno inoltre sostituiti gli elementi di congiunzione delle due carreggiate e quelli che oggi costituiscono il camminamento pedonale lato ovest.
Vi è anche un problema di sicurezza stradale: i paramenti sono deboli e non sono più conformi alle norme di sicurezza, mentre la giuntura delle due carreggiate che ha due quote diverse crea un dislivello che non è sicuro.

Per questi motivi oltre che a esigenze di cantiere, la carreggiata delle auto sarà ristretta con dei new jersey e quindi ridotta ad una corsia con direzione Nord – Centro. Per la direzione Centro – Nord bisognerà utilizzare percorsi differenti sfruttando i cavalcavia Sarpi – Dalmazia o Unità d’Italia“.

I lavori dureranno fino a giugno. La chiusura al traffico in direzione Centro – Arcella comporta anche alcune modifiche alle linee dei bus urbani ed extraurbani.

L’assessore alla mobilità Andrea Ragona sottolinea: “Monitoreremo la situazione del traffico costantemente. Il momento di bassa mobilità che stiamo vivendo in questo periodo renderà la modifica meno impattante: inoltre i due cavalcavaferrovia Sarpi e Unità d’Italia sono in grado di sostenere un flusso maggior rispetto all’attuale, ci aspettiamo quindi che la nuova viabilità imposta dai lavori aumenti il carico su quei ponti oggi sottoutilizzati“.

Nel dettaglio le modifiche ai servizi di trasporto pubblico su gomma sono le seguenti:

Per quanti riguarda i bus urbani nessuna modifica per quelli che dall’Arcella vanno verso il Centro.

Per quelli che dal centro si dirigono verso l’Arcella invece:

  • linea 22: nessuna modifica;
  • linea 24: la fermata in stazione sarà spostata in via Tommaseo con percorso su via Tommaseo e salita sul Borgomagno da viale Codalunga;
  • linea 13 e linea 15: passaggio sul cavalcavia Sarpi Dalmazia con nuova fermata in viale Codalunga ai piedi del Borgomagno. Dopo il cavalcavia Sarpi proseguono per normale percorso.

Per quanto riguarda le linee extraurbane le modifiche sono le seguenti:

Autolinee:

  • Padova – Bassano
  • Padova – Carmignano
  • Padova – Piazzola
  • Padova – Villa del Conte – Cittadella
  • Padova – Marsango – Cittadella
  • Padova – Borgoricco – Trebaseleghe

Le corse di queste autolinee in partenza dall’Autostazione di viale della Pace non attraverseranno più il piazzale della Stazione Ferroviaria ma seguiranno questo percorso:

in partenza dal capolinea percorreranno viale della Pace in direzione Fiera, giunti alla rotatoria proseguiranno dritti su via Carlo Goldoni fino alla rotatoria successiva per poi svoltare a destra in via Giovanni Battisti Ricci si proseguirà su via Rismondo per poi salire sul cavalcavia Ponte dell’Unità d’Italia. Alla rotatoria di via Jacopo d’Avanzo si effettuerà l’inversione di marcia per transitare dietro la Stazione fino a giungere alla rotatoria di via Enrico Toti da dove i mezzi riprenderanno i consueti percorsi o lungo via Annibale da Bassano o attraverso l’Arcella.

In senso opposto, cioè da fuori  Padova verso l’Autostazione di viale della Pace i mezzi seguiranno invece il percorso normale.

(Comune di Padova)

Please follow and like us