Coronavirus, sostegno al personale medico e sanitario Finco (LN) e Rizzotto (ZP): «Approvato un nostro odg per destinare risorse economiche ai lavoratori del sistema sanitario regionale»

Venezia, 27 aprile 2020 – «I medici e tutto il personale sanitario che in queste ultime settimane hanno lottato per salvare le vite sono state la forza e l’orgoglio del Veneto. È stato grazie a loro e al supporto loro dato da un’amministrazione regionale lungimirante che nella nostra regione i numeri di questa emergenza, seppur drammatici, non hanno raggiunto picchi verificatisi altrove. Per questo motivo abbiamo chiesto alla Giunta regionale, con un Ordine del giorno approvato stamattina, di individuare specifiche risorse economiche da destinare ai professionisti e agli operatori del Servizio sanitario regionale. Ringraziamo le opposizioni per aver votato a favore». A renderlo noto sono i capigruppo Nicola Finco (Lega) e Silvia Rizzotto (Zaia Presidente) che hanno presentato un ordine del giorno approvato nel corso della seduta del Consiglio regionale del Veneto in cui si stava discutendo della variazione al bilancio di previsione 2020-2022.

«L’emergenza epidemiologica causata dal Covid-19 ha comportato una generale riorganizzazione delle attività socio-sanitarie e un carico di lavoro immenso per tutto il personale medico, infermieristico e sanitario. Eppure nessuno si è tirato indietro: tutti hanno dimostrato un senso di responsabilità e di abnegazione, nonostante il rischio personale, che ci rende orgogliosi e che, di fatto, ha permesso di salvare vite. La Conferenza delle Regioni ha già inviato al Governo un pacchetto di proposte tra cui quella di destinare le risorse non solo per la remunerazione delle ore di lavoro straordinario ma anche per il finanziamento delle specifiche indennità contrattuali, in primis l’indennità di malattie infettive e riconoscere i relativi benefici non solo al personale sanitario ma anche al personale amministrativo e tecnico impegnato direttamente o indirettamente nel contrasto all’emergenza epidemiologica. Sollecitiamo quindi ancora il governo a prendere in considerazione queste proposte che altro non sono se non un riconoscimento del lavoro svolto dal nostro personale sanitario. Richieste doverose, le nostre, che si affiancano alle decisioni che il Consiglio regionale sta votando in questi giorni, vale a dire quello di destinare 12,8 milioni ad interventi a sostegno di famiglie e tessuto economico, gravemente colpite dall’emergenza economica conseguente a quella sanitaria. Ricordiamo inoltre che la Regione del Veneto destinerà ulteriori 74 milioni di euro di fondi strutturali europei a imprese, famiglie e comparto sanitario. Il segno concreto della reale attenzione di questa amministrazione regionale alle quotidiane esigenze dei suoi cittadini».

(Lega Nord)

Please follow and like us