Sanità – Pigozzo (PD): “Incomprensibile no della maggioranza alla mozione sul recupero urbanistico dell’ex Ospedale di Noale”

Sanità – Pigozzo (PD): “Incomprensibile no della maggioranza alla mozione sul recupero urbanistico dell’ex Ospedale di Noale”

(Arv) Venezia 26 mag. 2020 –    “Bocciare la nostra mozione sulla riqualificazione urbanistica dell’ex Ospedale di Noale, senza neanche degnarsi di dare una motivazione è semplicemente incomprensibile. Dobbiamo dare un destino a quell’area, di proprietà della Regione, da troppi anni lasciata al degrado e che continua a rappresentare un costo per la collettività. È sconfortante, a fronte di una richiesta di semplice buon senso, trovarsi un muro di gomma”. Così Bruno Pigozzo, consigliere regionale del Partito Democratico e vicepresidente dell’assemblea di Palazzo Ferro Fini commenta il ‘no’ alla mozione, di cui era primo firmatario, sul recupero dell’ex Ospedale di Noale. “Un atto presentato lo scorso settembre – ricorda il consigliere – ma diventato estremamente attuale in una fase dove abbiamo visto riutilizzare spazi ospedalieri per far fronte all’emergenza da Covid-19. L’area di Noale, dismessa da tempo, presenta problematiche di sicurezza, non essendoci un presidio di controllo, ed è comunque un costo per le casse pubbliche. Oltretutto, all’interno ci sono strutture soggette a vincolo architettonico, con elementi di pregio e questa incuria rischia di diventare una responsabilità ulteriore per il deperimento di un bene storico”. “Con la mozione, volevamo dare un segnale di attenzione, La Regione, è proprietaria dell’area e pertanto né è responsabile.  E’ necessario, dare un impulso coinvolgendo di seguito, il Comune e altri soggetti, per avviare un percorso di recupero e riqualificazione in modo da restituire questo spazio alla città. Negarlo, senza neanche dire perché – conclude Bruno Pigozzo – è davvero un pessimo gesto”.

/1110

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us