Artigianato, cultura, laboratori: avviati numerosi progetti del bando “Welfare di Comunità – La città SIcura di sé”

L’Assessorato alla Coesione Sociale del Comune di Venezia informa che, in relazione al Bando “Welfare di Comunità”, nell’ambito del programma “La città SIcura di sé”, per la selezione di progetti, servizi, attività di animazione territoriale in aree vulnerabili della città, le 13 associazioni selezionate con il loro progetto stanno avviando le attività progettuali in questi giorni.

Le associazioni hanno presentato progettualità che le vedranno operare in partenariato con un variegata gamma di realtà associative e gruppi informali, e che interessano tutte le aree territoriali previste dal Bando Welfare, coprendo la gran parte del territorio comunale, l’isola di Pellestrina, la Giudecca, zone diverse sia del centro storico sia della terraferma (Marghera, Cipressina, Trivignano).

I progetti selezionati, che saranno realizzati nel corso del 2020-2021, sono cofinanziati dall’Unione europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città metropolitane 2014-2020. Il Comune di Venezia attraverso il Bando “Welfare di Comunità” assegnerà alle associazioni vincitrici la somma totale di 179.021,03 euro.

Le attività delle associazioni sono state avviate nelle scorse settimane dall’Associazione Macaco con il progetto Park Cre’attivo, al parco di Villa Querini a Mestre, che proseguirà con laboratori d’arte gratuiti e momenti di aggregazione (29 agosto e 5 settembre, telefono 388 8471788, email info@animarte-venezia.com).

Il secondo progetto partito è “L’Atelier di prossimità”, a cura di AEres – Venezia per l’altraeconomia, prevede dei laboratori di strada artigianali, denominati appunto Atelier, che propongono attività come la realizzazione di maschere tradizionali, la ri-sartoria del riciclo-recupero e riparazione, l’orto in cassetta (Rio Terà dei Pensieri – 30 luglio, 6 agosto, 3, 10, 11 e 18 settembre, telefono 329 9060164).

Il terzo progetto che partirà il prossimo 31 luglio si chiama “Insieme a S.Elena” (sport-cultura-salute) ed è proposto dall’associazione Chiostro a S.Elena in partenariato con: Associazione culturale Laguna nel bicchiere, Fondazione Mamma Maria, associazione AVIS comunale Venezia o.d.v., Anffas di Venezia – onlus, associazione culturale Momos, associazione Escape Venice asd. L’obiettivo è recuperare e consolidare il senso di appartenenza alla comunità e di favorire l’aggregazione sociale, l’incontro tra cittadini di varie estrazioni sociali attraverso la realizzazione di attività culturali e di aggregazione interculturali e intergenerazionali con l’utilizzo di linguaggi e strumenti diversi, laboratori e tornei ludico sportivi.

Il primo appuntamento è per venerdì 31 luglio (in replica il 28 agosto) dalle 17.30 alle 19.30 con l’escursione al vigneto di S. Elena, seguirà il 18 agosto la festa di S.Elena, il 4 e 5 settembre il laboratorio di orticultura per ragazzi nell’orto della Parrocchia di S.Elena, il 5 e 19 settembre la vendemmia bianca e nera al vigneto della Parrocchia di S.Elena, il 12 e 13 settembre i tornei sportivi al parco di S.Elena. Per info: e-mail asantelena@yahoo.it oppure Facebook https://www.facebook.com/InsiemeaSantElena.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us