Coronavirus: la Camera di Commercio riduce le tariffe delle mediazioni delle imprese in controversia

Verona, 30 giugno 2020. Lo Sportello di Mediazione della Camera di Commercio di Verona dal 1 luglio a fine anno  ridurrà le tariffe per la risoluzione delle controversie insorte in conseguenza dell’emergenza sanitaria.

“L’emergenza Coronavirus – commenta il Segretario Generale della Camera di Commercio, Cesare Veneri – ha portato alla prolungata inattività di molte imprese che ora si trovano in grosse difficoltà economico – finanziarie per far fronte alla ripresa ed ai diversi oneri pendenti, con il rischio dell’instaurazione di contenziosi che potrebbero definitivamente comprometterne la sopravvivenza. La Camera di Commercio intende favorire l’accesso delle imprese alla mediazione civile e commerciale per la risoluzione delle proprie controversie. Per questo motivo, per le controversie in materia di locazioni commerciali, comodati e affitti d’azienda, per il recupero crediti o rinegoziazione di obbligazioni contrattuali e per le  controversie con operatori turistici insorte conseguentemente all’emergenza sanitaria sono previste la gratuità delle spese d’avvio e la metà delle spese di mediazione”.

Hanno diritto all’esenzione dalle spese d’avvio della procedura le parti che presentano domanda di mediazione/adesione con l’applicativo ConciliaCamera.  In caso, poi, di avvio effettivo della mediazione è prevista una riduzione del 50% delle indennità di mediazione e della maggiorazione prevista per il raggiungimento dell’accordo. Per avere accesso alle agevolazioni è necessario che almeno una delle controparti abbia la sede legale nella provincia di Verona.

La riduzione del costo di mediazione vale per le istanze depositate a partire dal 1/7/2020 e sino al 31/12/2020. Per maggiori informazioni si può consultare http://www.vr.camcom.it/ content/mediazione-civile-e- commerciale.

(Camera di commercio di Verona)

Please follow and like us