Matrimonio solidale: come organizzarlo in 4 step

Al giorno d’oggi sempre più persone scelgono di organizzare un matrimonio solidale e si tratta senz’altro di una bellissima idea. Ormai è risaputo che per questo giorno speciale sia spesso necessario spendere molti soldi, ma optando per un matrimonio solidale almeno si può fare del bene, evitando inutili sprechi di denaro. Se non ne avete mai sentito parlare, questa formula si basa su scelte che si orientano tutte in una direzione: quella di fare del bene optando per bomboniere, partecipazioni, location e via dicendo che siano appunto solidali. Vediamo però nel dettaglio come muoversi e cosa significa organizzare un matrimonio che punta alla solidarietà.

Matrimonio solidale: come organizzarlo

Per organizzare un matrimonio solidale è sufficiente scegliere di orientarsi in questa direzione, acquistando bomboniere e partecipazioni presso un’organizzazione benefica e optando per una location gestita da una cooperativa sociale ad esempio. Ecco i 4 aspetti su cui puntare per organizzare un matrimonio solidale.

#1 Bomboniere solidali

Le bomboniere solidali sono ormai una vera e propria tendenza: non sono infatti diffuse solo per i matrimoni perché in molti le scelgono anche in altre occasioni come Cresime, Battesimi e via dicendo. Le varie associazioni ne propongono di moltissime tipologie ed il ricavato viene devoluto in beneficenza, per fornire un aiuto concreto a chi ne ha realmente bisogno. Tra le più gettonate troviamo quelle di Save The Children, che propone varie tipologie di bomboniere solidali come le scatoline ed i sacchettini portaconfetti, le pergamene ecc.

#2 Partecipazioni solidali

Save The Children propone oltre alle bomboniere anche degli inviti solidali per matrimonio, uno più bello dell’altro. Anche in questo caso, è possibile personalizzare il testo ed ordinare il tutto direttamente online, compiendo un gesto decisamente nobile. Il ricavato delle partecipazioni solidali infatti, proprio come quello delle bomboniere, viene per sostenere i progetti in favore dei bambini meno fortunati in Italia e nel mondo. Non si tratta dunque di semplici inviti ma di gesti concreti che possono fare la differenza.

#3 Lista nozze solidale

Oggi anche la lista nozze può essere solidale e molte associazioni, tra cui Save The Children, offrono la possibilità di aprirla direttamente online. Se avete già tutto e preferite che i vostri ospiti facciano una piccola donazione per scopi benefici, vi basta scegliere questa opzione e si tratta senza dubbio di un gesto davvero nobile. Spesso i novelli sposi non hanno bisogno di nulla e scegliere di aprire una lista nozze solidale significa essere consapevoli della propria fortuna e pensare al prossimo.

#4 Location e rinfresco solidali

Anche per quanto riguarda location e rinfresco è possibile puntare alla solidarietà. Molte cooperative sociali infatti, presenti nelle varie città, mettono a disposizione spazi appositi per eventi e in alcuni casi offrono anche un servizio di catering. In questo caso non si tratta di devolvere il ricavato per scopi benefici ma di supportare i progetti delle cooperative sociali di inserimento lavorativo. Al loro interno operano persone meno fortunate che possono avere vari problemi e scegliere di organizzare il proprio matrimonio in una location gestita da una cooperativa come questa significa sempre puntare alla solidarietà.

Please follow and like us

Be the first to comment on "Matrimonio solidale: come organizzarlo in 4 step"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


tre × uno =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.