Che cosa è l’educazione parentale e quali sono i requisiti

Sono sempre più numerose le famiglie che decidono di istruire ed educare i figli direttamente, avvalendosi della possibilità di ricorrere all’educazione parentale, ovvero di provvedere personalmente ad impartire loro tutto quanto riguarda l’istruzione obbligatoria.

Soprattutto negli ultimi anni, parallelamente al diffondersi della didattica a distanza, parecchi genitori hanno scelto la soluzione dell’home schooling, che consiste nell’istruire i propri figli o nell’affidarli ad un tutore competente.

Si tratta di un metodo destinato a riscuotere sempre più successo, soprattutto per quanto riguarda la scuola primaria, poiché offre maggiore flessibilità e consente, al contempo, di tenere sotto controllo i propri figli, valutandone il livello di istruzione.

Ovviamente, considerando che in Italia è vigente l’obbligo scolastico anche l’home schooling prevede il rispetto dei programmi ministeriali e, di conseguenza, la necessità di sostenere un esame di Stato al termine di ogni anno, per dimostrare di avere raggiunto un livello di istruzione comparabile ad una scuola tradizionale.

Come funziona l’home schooling in Italia e quali sono i requisiti

Per aderire al sistema di home schooling, i genitori devono inviare la relativa comunicazione ad una scuola del proprio territorio, non obbligatoriamente quella che il ragazzo dovrebbe frequentare.

La domanda di home schooling deve includere un programma didattico dettagliato relativo al percorso di studi che il bambino seguirà, e ad una dichiarazione da parte dei genitori, con la quale confermano la propria capacità educativa, culturale e tecnica, indispensabile per portare a termine il programma educativo. In alternativa, i genitori possono dimostrare di avere le possibilità economiche per affidare i propri figli ad un istitutore privato o a un tutore.

Capire come fare homeschooling online è molto importante, poiché consente di proseguire con l’home schooling anche successivamente alla scuola primaria. Infatti, generalmente la pratica dell’istruzione parentale si limita ai primi anni di scuola dell’obbligo, mentre già dalla scuola media la tendenza è quella di tornare alla scuola tradizionale.

Grazie ai corsi di DiplomaOnLine, è invece possibile proseguire a studiare in totale autonomia, avvalendosi di una piattaforma innovativa e sempre accessibile, con la possibilità di assistere alle lezioni in qualsiasi momento.

Percorsi formativi online: scopriamo come sono organizzati

La formazione online consiste nella possibilità, da parte degli studenti, di partecipare e assistere a lezioni a distanza, visualizzabili in qualsiasi momento, evitando così la necessità di frequentare fisicamente una scuola.

I corsi partono dalla licenza media fino a qualsiasi tipo di diploma, dal liceo all’istituto tecnico, e permettono di risparmiare tempo, arrivando ad esempio a conseguire il diploma in un solo anno, in alternativa ai tradizionali cinque anni.

Gli studenti sono liberi di organizzarsi in base alle loro specifiche esigenze e di seguire le lezioni in qualsiasi orario e momento, è sufficiente che abbiano a disposizione una connessione web. La presenza di un tutor consente agli studenti di risolvere facilmente ogni tipo di problema e di dubbio, arrivando tranquillamente al termine del percorso formativo.

Una volta terminato il programma di studi, secondo quanto stabilito dai programmi ministeriali, gli studenti devono semplicemente sostenere l’esame di Stato, presso uno degli istituti paritari convenzionati, per ottenere la licenza media o il diploma.

Please follow and like us

Be the first to comment on "Che cosa è l’educazione parentale e quali sono i requisiti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


17 + undici =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.