Rischi specifici sul posto di lavoro: quali sono

Nel momento in cui si parla di sicurezza sul lavoro e valutazione dei rischi da parte del medico del lavoro, bisogna capire quali sono quelli specifici, differenziandoli invece da altre tipologie, al fine di garantire la salute e la sicurezza degli operatori.

I tipi di rischio

Esistono diversi tipi di rischio specifici che gli specialisti di medicina del lavoro a Padova riconoscono e prevengono. Ovviamente, si inizia dai rischi per la sicurezza che si caratterizzano per la potenzialità che avvenga un incidente oppure un infortunio per gli addetti. L’uso di macchinari, impianti, apparecchiature o lo stesso ambiente di lavoro possono causare traumi di natura diversa. Nello specifico, si parla di incidenti di natura meccanica, fisica, termica, elettrica, etc.

I rischi igienico-ambientali hanno invece a che fare con la presenza di polvere, gas e fumi, vibrazioni, rumore… sono pericolosi perché possono alterare l’equilibrio biologico dei lavoratori fino a causare l’insorgenza di patologie professionali. Si tratta di malattie che si presentano a causa dell’esposizione al rischio specifico sul posto di lavoro destinate a una natura progressiva nel corso del tempo se l’esposizione non dovesse cessare.

Infine, esistono anche i rischi psicologici e sociali che derivano da cause quali un ambiente di lavoro ostile, ripetitività e alienazione della mansione, ritmi usuranti, problematicità dell’organizzazione aziendale, scarsa comunicazione e molti altri ancora. Hanno in comune la caratteristica di poter fare insorgere disagi e stress nei dipendenti.

Nella metodologia di valutazione dei rischi, si riconoscono due principali categorie. Si tratta cioè di rischi di natura stocastica e specifica. I primi sono rischi legati alla probabilità che si verifichi un evento come una caduta o uno scivolamento.

Quando invece si parla di rischi specifici, si fa riferimento al rischio legato all’attività svolta da un dipendente che può comprendere vibrazioni, rumori, cadute di carichi pesanti. Ovviamente, il rischio in questi casi è maggiore perché è più probabile che si verifichi un evento avverso se non si prendono specifiche misure di sicurezza.

Quali sono i rischi specifici

Ci sono oltre venti tipi diversi di rischi specifici legati all’ambiente di lavoro. Il personale maggiormente soggetto a incidenti sul posto di lavoro è sicuramente quello impiegato nel settore edilizio. Basti pensare alla rischiosità legata ai ponteggi. Sono infatti queste categorie di lavoratori che spesso saltano alla ribalta sui titoli dei giornali proprio per colpa delle morti sul lavoro.

Inoltre, ci sono rischi di incendio, elettrici oppure legati all’esposizione agli agenti biologici. Chi maneggia sostanze chimiche sul posto di lavoro ha anche un rischio connesso. Sostanze velenose e cancerogene come l’amianto sottopongono a un rischio specifico. In alcuni luoghi di lavoro esiste un rischio legato all’esposizione ai campi elettromagnetici oppure alle interferenze. Il rumore, inoltre, è un rischio tipico che può compromettere lo stato di salute del lavoratore.

In diversi ambienti di lavoro può crearsi un microclima dannoso per gli operatori che ne subiscono le conseguenze. Infine, bisogna parlare anche dello stress da lavoro correlato che rappresenta un rischio infimo e difficile da riconoscere.

Please follow and like us

Be the first to comment on "Rischi specifici sul posto di lavoro: quali sono"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


5 − 4 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.